Ufficiale, Brillante al Sydney FC: “Troppe difficoltà in Italia, è stato difficile”

Le parole del centrocampista australiano dopo la cessione: “Felice di tornare a casa”. Gli risponde il tecnico della sua nuova squadra: “Josh grande acquisto per noi”

di Alessio Crociani, @AlessioCrociani

Altra cessione ‘minore’ in casa Fiorentina dopo quelle già perfezionate di Wolski, Basanta, Capezzi, Fazzi e Peralta e quella in ponte di Bakic. Joshua Brillante è un nuovo giocatore del Sydney FC. Lo rende noto lo stesso club australiano (e lo conferma anche la Fiorentina: LEGGI), precisando che il centrocampista si trasferisce a titolo definitivo dopo la firma di un contratto triennale. “Sono felice di entrare a far parte del Sydney – ha dichiarato Brillante sulle pagine del sito ufficiale della società biancoceleste -. I tifosi qua sono fantastici e non vedo l’ora di giocare davanti a loro. Nella mia scelta è stata decisiva la prospettiva di poter lavorare con il coach, potremo fare grandi cose in questa stagione. Sono ansioso di iniziare questa nuova avventura”.

A ruota anche il commento dello stesso Arnold Graham, nuovo allenatore di Brillante: “Josh è un grande acquisto per il club, è un giocatore versatile che ha già esperienza con le nostre selezioni nazionali. Ha fame, è giovane e ha dimostrato coraggio tornando a giocare in Australia: è il tipo di giocatore che cercavamo. Dopo la sua esperienza all’estero, Brillante è migliorato rispetto a due anni fa, non vedo l’ora di lavorare con lui”, ha concluso Graham.

Sulle pagine del Sydney Morning Herald, infine, troviamo anche altre dichiarazioni di Brillante riferite alla sua parentesi professionale in Italia: “E’ stato difficile, soprattutto all’inizio quando non parlavo la lingua. Non è stato facile stare lì senza parlare con nessuno, ho dovuto lavorare duro. I tre allenatori cambiati nell’ultima stagione a Como, hanno reso le cose ancora più complicate. Non essendo italiano partivo già da una posizione di svantaggio, ma è una cosa normale in Italia. E’ stata dura anche doversi adattare alle diverse posizioni in cui sono stato schierato durante tutto l’arco della stagione”.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lk - 5 anni fa

    Sono dell idea che è stato bruciato subito, non ha avuto modo di mettersi alla prova, poi poteva risultare scarso per carità, ma ripeto l hanno bruciato, e un altro bruciato è stato Wolski.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. VaiaVaiaBrodo - 5 anni fa

      Wolski da un punto di vista atletico è un giocatore da lega Pro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. VaiaVaiaBrodo - 5 anni fa

    Non c’entrava niente con il livello della Fiorentina, però era simpatico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vaianoviola - 5 anni fa

    precampionato fantastico poi distrutto dal “fenomeno” Montella

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. VaiaVaiaBrodo - 5 anni fa

      Stai davvero rimpiangendo Brillante?

      Ma scherziamo!?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vaianoviola - 5 anni fa

        Come si fa a rimpiangere uno che non s’è mai visto giocare sul serio? Però quello che fece vedere in precampionato era buon calcio, pressing, corsa, buon tiro… poi le manovre del “permaloso” non ci hanno permesso di capire più niente. Non mi dirai che schierarlo nella bolgia dell’Olimpico alla prima di campionato possa averlo favorito! Senza pensare alla poca propensione del simpatico napoletano a provare i giovani… chissà perché con questo (e altri che lui non aveva chiesto) ha fatto il contrario?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. VaiaVaiaBrodo - 5 anni fa

          Con tutto il rispetto possibile per Brillante, stiamo parlando di un calciatore che a 23 anni ha giocato nel Como, totalizzando solo 860 minuti in tutta la stagione.
          Nell’Empoli giocò appena 43 minuti complessivi.
          E adesso è stato acquistato da una squadra australiana.

          Sarà colpa di Montella o forse questo calciatore è di un livello che non c’entra assolutamente nulla con la Fiorentina?

          PS. non mi sembra che Sousa abbia insistito per averlo in squadra.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. VaiaVaiaBrodo - 5 anni fa

          Mi dici chi sono gli altri “talentuosissimi” giovani bruciati dal malefico Montella?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ivan - 5 anni fa

    Ancora mi chiedo quale sia stata l’analisi che portò quel grande allenatore che avevamo a schieralo alla prima giornata di campionato contro la roma. Mi ostino a chedermelo perchè tutte le risposte che mi do portano a conclusioni da brivido, che gettano ombre su quel “professionista”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy