Zaniolo, Monchi rivela: “L’Inter non voleva darlo, non sono mica scemi”

Il retroscena di Monchi sull’affare Zaniolo-Nainggolan

di Redazione VN

Intervistato da Gianluca Di Marzio per Sky Sport, il diesse della Roma Monchi ha raccontato come è andata la trattativa della scorsa estate con l’Inter, che ha portato Nicolò Zaniolo a vestire la maglia giallorossa: “Per Nainggolan abbiamo chiesto due giocatori: Radu e Zaniolo. Radu ormai era fatta col Genoa. L’Inter non voleva vendere Zaniolo, mica sono scemi, ma volendo al contempo prendere anche Radja era normale che bisognava cedere su qualcosa. L’affare in mancanza di Zaniolo non sarebbe comunque saltato, ho un ottimo rapporto con Ausilio e non era un aut-aut. Non pensavo che Zaniolo sarebbe stato subito così determinante”. E per la Fiorentina, che lasciò partire Zaniolo da svincolato nell’estate 2016, i rimpianti aumentano a dismisura…

 

vnconsiglia1-e1510555251366

Vitale mette il dito nella piaga: “Il babbo di Zaniolo dava noia. Lui e Mancini errori gravi di Corvino”

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Leo - 2 anni fa

    Ancora Zaniolo?? Ragazzi, anche basta. Quando è stato preso a 0 dall’Entella ha messo insieme 7 presenze in B. Se era già evidente allora il suo talento avrebbe giocato di più almeno in serie cadetta e non sarebbe passato per due spiccioli all’Inter. Felice per lui, dispiace perché è passato di qui ma non ci possiamo ammalare se Corvino non ha capito fino in fondo il talento di un 16enne… Poi oh, bravi solo gli altri. Infatti Piccini l’hanno scaricato tutti gli allenatori della gestione Pradè (e Pradè stesso).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 2 anni fa

    “mica scemi”.. ma vi rendete conto o no che con che con un investimento sul mercato pari a 0 potevamo avere una squadra con i seguenti titolari: Piccini, Mancini, Zaniolo, Bernardeschi, Chiesa, Babacar. Questo sì che sarebbe stato un progetto GIOVANI che avrebbe appassionato i fiorentini, non quella presa di giro che il mago di Vernole sventola alle cene di Natale. Il fallimento tecnico e finanziario (perché i bidoni con cui ha sostituito i giovani cresciuti in casa sono costati un occhio della testa!) di Corvino è lampante ci sarà qualcuno che prima o poi gli presenta il conto??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Leo - 2 anni fa

      Per dovere di cronaca, mettere Berna e Babà insieme agli altri c’entra un po’ come il cavolo a colazione. Il primo ha rifiutato un signor rinnovo e la fascia da capitano per andare da Lei, l’altro ha giocato qui una vita edera diventato il bersaglio di tutti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vecchio briga - 2 anni fa

        Si ma li avevi in casa e alla fine li hai sostituiti con giocatori più scarsi. Su Bernardeschi se non lo vuoi vendere non lo vendi. Guarda il Sassuolo con Berardi. E ho detto il Sassuolo. Finitela di trovare giustificazioni inesistenti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Antonio da Papiano - 2 anni fa

    Non è solo Zaniolo l’errore. Vogliamo parlare di Piccini? E di Mancini ? Corvino è un disastro ma per i Della Valle va bene così….tanto i soldi sono i loro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violentina - 2 anni fa

      pandaleo è il male di Firenze.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-3713546 - 2 anni fa

    i scemi sono a Firenze…con il nome di Pantaleo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ziomario - 2 anni fa

    Ma perchè a Corvino è concesso di fare queste caxxate senza essere licenziato? SFV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Alan1971 - 2 anni fa

    Ha ragione, gli scemi sono da altre parti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Gasgas - 2 anni fa

    Che ce frega di Zaniolo noi abbiamo Eysseric…
    Eysseric preso pochi mesi prima della scadenza del suo contratto per 4,5 milioni…
    Ma va bene così, a Pantaleo tutto è permesso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy