Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

altre news

Venezia, Zanetti: “Aramu in dubbio! Se pensiamo a quanto sono forti, è persa”

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - OCTOBER 23: Paolo Zanetti head coach of Venezia FCre during the Serie A match between US Sassuolo and Venezia FC at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on October 23, 2021 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

A Firenze è in arrivo un Venezia vessato da sfortuna e cattivi risultati

Redazione VN

Paolo Zanetti, tecnico del Venezia, ha parlato in conferenza stampa a due giorni dalla sfida contro la Fiorentina:

"Vacca, Modolo, Ebuehi, Ampadu e Sigurdsson sono out, Aramu e Haps li abbiamo recuperati oggi da un problema muscolare, sono dalla partita ma c'è da capire se ce la fanno. Vacca stava giocando con una lesione ancora in corso, Modolo ha un problema al ginocchio, Sigurdsson ha l'influenza. Non ci dice per niente bene ultimamente in generale. Non voglio però parlare di sfortuna, dobbiamo lavorare su quello che sbagliamo, come allenatore devo valutare le prestazioni fatte e avremmo meritato più degli 0 punti fatti, abbiamo buttato via risultati già acquisiti, questo è ma deve darci fiducia. Non so i motivi per cui cediamo all'ultimo così, si diventa matti a cercare il perché di certe cose, abbiamo lasciato giù punti cinque volte all'ultimo, ad averli fatti quei punti saremmo invece pieni di entusiasmo. Non abbiamo fatto quei punti per colpa nostra e questo ci ha portato in una posizione difficile ma non impossibile. Stiamo lavorando per tentare di arrivare all'obiettivo finale nonostante quella posizione difficile, siamo in difficoltà per mancanze nostre. Si può battere su un sacco di tasti, tante piccole cose che ci portano oggi a dover guardare in faccia la realtà. Abbiamo sette finali in cui tirare fuori almeno 9 punti per poi vedere cosa succede, possiamo fare tutto contro tutti e il contrario di tutto. La Serie A è un campionato che mette a nudo tutti i tuoi limiti.

Per fermare la Fiorentina di adesso serve fare una partita straordinaria, allenata perfettamente e al livello delle grandi squadre. Ha giocatori fortissimi e congeniali alle idee di Italiano. Puntano all'Europa come giusto che sia. Questo non vuol dire che partiamo già sconfitti. Anche all'andata era impossibile ma siamo riusciti a vincere, non concedendo nulla e con un pizzico di fortuna riuscendo a fare gol. Se pensiamo all'avversario perdiamo subito autostima vista la loro forza, dobbiamo pensare a noi presentandoci affamati".

tutte le notizie di