Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

altre news

Sconcerti: “A gennaio mercato di rientro. Barone non mi rappresenta”

Così il giornalista e tifoso Viola

Redazione VN

Mario Sconcerti è intervenuto a Radio Bruno nella trasmissione Il Pentasport per parlare del momento della squadra Viola:

La riconferma di Pradè? Non credo sia necessario arrivare sesti l'anno prossimo. La Fiorentina potrebbe diventare competitiva nel giro di 2-3 anni. Dipenderà molto da cosa voglia realizzare la Fiorentina innanzitutto. Se vuoi costruire una squadra devi ripartire dai giovani, gente che non abbia più di 24 anni, abbinati a 2-3 giocatori anziani, non di più. Per questo tipo di progetto c'è sì gente più adatta di Pradè. Il mercato di gennaio è stato vergognoso con le cessioni di Cutrone, Lirola e Duncan. Fu un mercato di rientro voluto dalla società. Servirebbero nomi alla Sabatini o alla Marotta che indichino un progetto e che se lo facciano finanziare.

Chiesa? È cresciuto a Firenze e ha fatto anche il capitano. Ha subito delle offese perché voleva giocare in una squadra migliore. È stato un gesto vigliacco offenderlo. Per me, con i soldi della sua cessione, ci ha fatto costruire il centro sportivo. Joe Barone? Non mi sento rappresentato da lui, sento spesso critiche a Pradè ma di Barone non parliamo mai. Anche io non sono contento del lavoro di Pradè ma resta un mio amico, bisogna farsi una domanda su di lui: perché Commisso ha così tanti dubbi nel cambiarlo? Rocco è convinto di poter far crescere i suoi dipendenti. Sarebbe rischioso circondarsi di persone che non conosce. Commisso deve far lavorare il suo istinto da miliardario.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso