Ripartenza, se non si potrà giocare il 13/6 la Lega punta la data del 16 per i recuperi

Ripartenza, se non si potrà giocare il 13/6 la Lega punta la data del 16 per i recuperi

La Lega vorrebbe evitare di ricominciare il 20 giugno

di Redazione VN
serie-a-cronaca-partite

Il Governo ha vietato le manifestazioni sportive fino al 14 giugno, mentre la Lega Calcio insegue la data del 13 per dare il nuovo via a quel che resta da giocare del campionato 2019-2020. Le due ipotesi più concrete sono appunto il 13, con un passo indietro da parte di Spadafora, e il 20, una data-limite che congestionerebbe non poco il calendario dell’ultima parte di stagione. E allora, scrive TMW, si è fatta spazio l’ipotesi di ripartire il 16 giugno almeno con le gare da recuperare (Atalanta-Sassuolo, Verona-Cagliari, Inter-Sampdoria e Torino-Parma) per poi tentare di arrivare in fondo con un ritmo serrato e senza intoppi. Sarà questa la soluzione giusta? Entro stasera arriveranno molte risposte.

La Fiorentina blinda Dragowski, niente Milan. E Lafont? Interessa ad una super big

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy