Lega Calcio, Veltroni si candida alla presidenza. La Fiorentina…

Lega Calcio, Veltroni si candida alla presidenza. La Fiorentina…

I viola, insieme alle altre “big” non si sono ancora espresse sulla posizione di Veltroni. Ecco gli scenari per il calcio italiano

di Redazione VN

Il calcio italiano è ad una svolta. E il segnale più forte è sulla scelta del nuovo presidente: Walter Veltroni. Come riporta La Repubblica infatti sarà lui uno dei nomi proposto all’assemblea che dovrà presto eleggere il sostituto di Maurizio Beretta. Tredici società (le medio-piccole) avrebbero già espresso il loro apprezzamento per Veltroni: manca ancora il sì di Juventus, Roma, Napoli, Inter, Milan, Lazio e Fiorentina. Basterebbe un solo voto a favore (Inter e Roma sembrano favorevoli) e ci sarebbe già il quorum necessario per l’elezione.

Veltroni, che ha dato la sua disponibilità, ha posto due condizioni pregiudiziali: massima condivisione dei presidenti e uno statuto che garantisca il cambiamento. La possibile presidenza Veltroni sarebbe la dimostrazione concreta che finalmente le società vogliono cambiare il calcio italiano. E non sarebbe un omaggio alla politica, perché Veltroni è definitivamente uscito dall’agone politico da otto anni, le sue dimissioni da segretario del Pd sono del 17 febbraio del 2009. L’obiettivo della nuova Lega sarà quello di migliorare il prodotto calcio per raccogliere la sfida con le altre leghe europee, nella convinzione che il nostro campionato abbia un elevato potenziale, come dimostrato dal crescente interesse di gruppi internazionali che stanno investendo nelle squadre di serie A. Il nuovo presidente con a fianco un grande manager, da individuare, dovrà lavorare per una politica di sviluppo, di una necessaria reazione del sistema calcio, perché la distanza con la Premier League e la Liga Spagnola può essere colmata solo con una managerialità adatta a sostenere la competizione europea e mondiale.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. magicdolc_749 - 3 anni fa

    Ma qualcuno che provenga dal mondo dello sport,invece delle solite persone riciclate dalla politica o da altri incarichi istituzionali no,eh?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ml14 - 3 anni fa

    Forse sarò condizionato dal fatto che il personaggio non mi piace assolutamente, ma m chiedo se Veltroni sia effettivamente capace di ricoprire un ruolo del genere. Fatto sta che comunque mi pare uno abbastanza “di palazzo”, di Roma, gobbo dichiarato, non so quanto sarà disponibile a riequilibrare un sistema che da anni privilegia realtà come la sua squadra del cuore o la compagine della sua città.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Xela - 3 anni fa

    magari!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. vecchio briga - 3 anni fa

    Il male del calcio a italiano é la distribuzione dei diritti tv. Non essendoci concorrenza tutto scade di valore. Lo avranno capito??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ugo di Toscana - 3 anni fa

      No! perché fare copia e incolla di quanto avviene in Inghilterra sarebbe troppo facile per chiunque.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy