Gravina: “Mai pensato di non far terminare il campionato. Anche a fine luglio se necessario”

Gravina: “Mai pensato di non far terminare il campionato. Anche a fine luglio se necessario”

Il presidente della FIGC a oltranza

di Redazione VN
Serie A

Gabriele Gravina non vuole mollare e rilancia a Telelombardia:

“La deadline ideale è il 30 giugno per un’ampia serie di motivi, altrimenti l’idea in via del tutto straordinaria è quella di arrivare anche al 30 luglio per concludere la Serie A. Non terminare il campionato? Ipotesi che non ho mai preso in considerazione. Perché togliendo la speranza dei nostri tifosi toglieremmo la speranza di ripartenza, sarebbe un messaggio negativo. Dovremo essere convinti di partire il 3 maggio. Se non potremo lo faremo settimane più avanti, ma dobbiamo finire i campionati. Inutile negare il deficit che può derivare dal blocco del campionato: parliamo di 700 milioni di euro. Una nuova riforma complessiva e una rivoluzione culturale vorrebbe dire trasformare questa situazione negativa in una grande opportunità”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy