Conte: “Gli assembramenti negli stadi sono inevitabili, non è opportuno riaprirli”

Conte: “Gli assembramenti negli stadi sono inevitabili, non è opportuno riaprirli”

Il premier Conte ha parlato della riapertura degli stadi

di Redazione VN
Giuseppe-Conte-calcio

Il premier Giuseppe Conte, dalla festa de “Il Fatto quotidiano”, ha parlato della situazione stadi:

“Per quanto mi riguarda, la presenza allo stadio così come a manifestazioni dove l’assembramento è inevitabile, non solo sugli spalti ma anche in fase di entrata e uscita, non è assolutamente opportuna”.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bitterbirds - 2 settimane fa

    ahi, si preannuncia un forte consumo di ricostituenti per il tifoso triste e deperito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. L'Omino di Ferro - 2 settimane fa

    Mi sembra che ci sia una ripicca tutta politica sul Calcio. Il Basket ieri sera è partito con il derby si Supercoppa tra Fortitudo e Virtus con il palasport di Casalecchio che contiene quasi 9.000 persone aperto a 2.000 spettatori (poi, probabilmente per la paura, ce n’erano 1.207). Spiegatemi allora perché un palasport AL CHIUSO con capienza di 9.000 persone può aprire a 2.000 persone e uno stadio da 40.000 ALL’APERTO non può farlo ad esempio per 4.000 persone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. alesquart_3563070 - 2 settimane fa

    Ok. Ci potrebbe anche stare….e allora perché hanno permesso la riapertura dei palazzetti dello sport (derby bolognese di basket) e permettono gli spettatori al Mugello (che saranno sulle tribune?) Ma la coerenza dov’è?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy