Conte firma il nuovo DPCM: massimo 1000 persone allo stadio, no al calcetto

Il nuovo dpcm è realtà, ecco le nuove limitazioni

di Redazione VN
Giuseppe-Conte-calcio

Il nuovo DPCM è realta: il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e il ministro della Salute Roberto Speranza, lo hanno firmato dopo i confronti di ieri con gli enti locali. In attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, vediamo cosa cambierà nei prossimi 30 giorni, periodo di validità dell’atto normativo.

Sì allo sport professionistico e dilettantistico, no al calcetto. Come annunciato dal ministro Spadafora, per gli sport di contatto sarà operata una distinzione: quello professionistico e dilettantistico potranno proseguire, mentre a livello amatoriale no. Per capirsi: le scuole calcio, laddove abbiano adottato protocolli adeguati, potranno continuare le loro attività, il calcetto a livello amatoriale no. Restano leciti gli sport non di contatto (per esempio: tennis, bici, palestre).

Massimo 1000 persone negli stadi, sempre 200 nei palazzetti. Resta il limite di mille spettatori negli stadi per gli eventi sportivi, così come quello di 200 nei palazzetti. Le Regioni potranno derogare, prevedendo più di mille spettatori, purché non sia superato il limite massimo del 15% della capienza dell’impianto. Le stesse limitazioni valgono per gli altri spettacoli (concerti, cinema, teatro).

Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images
1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Eziogòl - 2 settimane fa

    tanto tutta questa differenza con la realtà pre-emergenza non si vede

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy