Banchelli: “Kalinic come un acquisto, ma la strategia della Fiorentina deve cambiare”

“E’ necessario tornare ad investire, anche perché rispetto a qualche anno fa la lotta è più serrata, ci sono più squadre attrezzate”

di Redazione VN

L’ex attaccante viola Giacomo Banchelli si è espresso così sulla vicenda Kalinic ai microfoni di tuttomercatoweb: “Bene per la Fiorentina se resta. Se partiva c’era da trovare il sostituto e non era facile. Forse anche di fronte a quaranta milioni e se il giocatore avesse puntato i piedi per andarsene, l’affare sarebbe andato in porto. Quaranta milioni non sono pochi. Credo che non si trovi una squadra europea pronta a sborsare una cifra del genere. Se Kalinic resta, è un acquisto per i viola”.

In generale però che futuro vede per la Fiorentina, strategicamente parlando?
“Negli ultimi anni la Fiorentina ha sempre ceduto i giocatori migliori quando sono arrivate offerte interessanti. Ma se si vuol costruire qualcosa, i più forti non vanno ceduti. Occorre rinnovare i contratti adeguando l’ingaggio, per evitare che un club europeo possa far vacillare il giocatore. Mi auguro che alla Fiorentina possa cambiare qualcosa dal punto di vista delle strategie. E’ necessario tornare ad investire, anche perché rispetto a qualche anno fa la lotta è più serrata, ci sono più squadre attrezzate e i giocatori vogliono puntare ad un traguardo europeo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy