Acerbi risponde allo sfottò di Kessié e Bakayoko: “Gesto che fomenta odio…”

Acerbi risponde allo sfottò di Kessié e Bakayoko: “Gesto che fomenta odio…”

Il difensore bianco-celeste ha voluto commentare il gesto di sfottò dei due avversari

di Redazione VN

Brutto siparietto avvenuto ieri sera a San Siro nel finale di Milan-Lazio dove i rossoneri si sono imposti per 1-0 con rigore realizzato da Kessié. Nel corso della settimana il difensore della Lazio Francesco Acerbi aveva punzecchiato i rossoneri definendo la Lazio superiore alla squadra di Gattuso. A fine gara Bakayoko si è scambiato la maglia con lo stesso Acerbi (come spesso capita tra avversari) per poi, assieme al compagno Kessié, ha deciso di sventolare la maglia del difensore biancoceleste sotto la Curva del Milan in segno di sfottò.

Non certo il massimo gesto di sportività come evidenziato dallo stesso Acerbi, che sul proprio Instagram ha voluto mettere in risalto la cosa.

 

Violanews consiglia

 

METEO FRANCHI: per Montella un ritorno bagnato?

Montella, che numeri! Oggi può ritoccare tre record personali

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. STEFANO - 5 mesi fa

    Quando si fa buuu si fonenta razzismo……quando si mostra una maglia avversaria cone fosse un trofeo cosa si fomenta? Viviamo in una Società piena di tanta ipocrisia!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Zinigata - 5 mesi fa

    L’odio razziale non c’entra nulla: questi son due cretinetti, a prescindere dal colore della loro pelle, come purtroppo ce ne sono a giro di qualsiasi nazionalità e di qualsiasi colore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Casalone Bg - 5 mesi fa

    Gesto vergognoso….con la maglia di Acerbi poi…. Andrebbero multati dalla società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. antonio capo d'orlando - 5 mesi fa

      Sono d’accordo con Acerbi. Poi, quando sentono i “buuuu” (che io condanno fortemente), vanno a fare le vittime. Ecco come si fomenta l’odio razziale….. FV.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy