Nessuna rivoluzione fino a fine stagione: i profili dei possibili sostituti di Pioli e Freitas

Nessuna rivoluzione fino a fine stagione: i profili dei possibili sostituti di Pioli e Freitas

La società è stata chiara: “Nessuno molli la presa”. A stagione conclusa si deciderà se modificare o meno l’organigramma della Fiorentina

di Redazione VN

Questa mattina sulle pagine de Il Corriere dello Sport Stadio troviamo una riflessione sul futuro prossimo della Fiorentina e di alcuni suoi dirigenti. L’imperativo da qui a fine stagione è quello di non mollare e di evitare rivoluzioni a stagione in corso. Al tecnico Pioli verrà chiesto di mantenere alta la concentrazione del suo gruppo sia per il campionato che, soprattutto, per la gara di ritorno del 24 Aprile in Coppa Italia contro l’Atalanta. Il progetto andrà avanti con l’innesto di ulteriori giovani profili in rosa ed il riscatto totale di Luis Muriel dal Siviglia.

Per quanto riguarda la figura del tecnico della Fiorentina, la società viola sta vagliando alcuni profili tra cui i “sogni” Di Francesco e Giampaolo. Il primo, dopo il tragico epilogo con la Roma di poche settimane fa, risulta momentaneamente “free agent”. C’è De Zerbi, che nonostante i risultati totalmente altalenanti con il Sassuolo, continua ad avere l’apprezzamento della proprietà. Gli altri nomi? Maran, Semplici ed il tecnico della Primavera Emiliano Bigica.

L’ultimo nome che viene segnalato è quello di Roberto D’Aversa, attuale tecnico del Parma, che nel corso della stagione attuale avrebbe ottenuto sempre più consensi nella dirigenza viola per gioco e risultati. Sempre dal Parma la Fiorentina potrebbe strizzare l’occhio anche al ds ducale Faggiano, ritenuto come il possibile “post Freitas” qualora il portoghese rispondesse alle campane francesi (Monaco su tutti).

 

Violanews consiglia

 

Fiorentina avanti con Pioli: patto coi tifosi fino al 24 aprile

 

Sabatini a VN: “Comprendo la delusione dei tifosi, ma trovare uno migliore di Pioli non è semplice”

 

 

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rudy - 2 giorni fa

    Di Francesco, tra Sassuolo e Roma, recordman dei sette gol subiti e De Zerbi recordman delle difese colabrodo a Firenze verrebbero messi sulla graticola già alle prime uscite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BocaJunior78 - 2 giorni fa

    Non è vero che Corvino interpreta perfettamente il suo lavoro perchè vende bene. Ci sono diverse squadre che vendono meglio, reinvestono senza far cacciare un euro al proprietario ed ottengono risultati sportivi migliori (un nome? da anni la Lazio, attualmente l’Atalanta o il Torino). I DV dovrebbero essere i primi a voler cacciare Corvino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mauro1949 - 3 giorni fa

    E’ chiaro, che rimanendo cosi’ le cose, (autogestione, monte ingaggi ecc.) il prossimo allenatore non potra’ essere che un nuovo Pioli, e successivamente un nuovo Pioli e cosi’ via….chi puo’ metterci la faccia in una societa’ del genere???. Corvino interpreta perfettamente il lavoro per il quale e’ stato chiamato, perche’, e chi puo’ mandarlo via?….andrebbero tagliate le radici di questa societa’, non le fronde….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-2073653 - 3 giorni fa

    Ma Corvino è più intoccabile della cupola del duomo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. NOX - 3 giorni fa

    Ma il profilo di Corvino?!? Troppo grosso?!?!?
    Dovrebbe essere il primo a pagare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gasgas - 3 giorni fa

    Per me se non viene cacciato Corvino non c’è futuro. Lo avevo già detto tre anni fa e puntualmente si è avverato (non bisognava essere maghi…).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. emilio - 3 giorni fa

    … SEMPLICI CHE SI PORTI PETAGNA E LAZZARI.. POI IL RITORNO DI BADELJ E UN DESTRO BASSO NORMALE… E SI PUNTA AL SESTO POSTO… TANTO CHIESA SE NE ANDRA’ E CON I SOLDI RICAVATI … NON ERAVAMO IN AUTOGESTIONE…!!| CERTO IL MASSIMO SAREBBE CACCIARE COL FORCONE I CIABATTINI MARCHIGIANI… MA QUI ENTRIAMO NEL MANDO DEI SOGNI…AMEN

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sblinda - 3 giorni fa

      Petagna è uno dei giocatori più scarsi della storia umana dei giocatori scarsi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. BocaJunior78 - 3 giorni fa

    Corvino è il primo che DEVE essere silurato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ilRegistrato - 3 giorni fa

    Ma Corvino non risponde a nessuna campana?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy