Nazione: Simeone e quel precedente felice contro il Bologna

Nazione: Simeone e quel precedente felice contro il Bologna

L’anno scorso Simone segnò il secondo gol in campionato proprio contro il Bologna. E adesso ha alle spalle una squadra più completa

2 commenti

Su La Nazione si parla di Giovanni Simeone e del suo precedente felice contro il Bologna:

Un anno fa il primo gol in campionato e dopo sette giorni – occhio – il bis contro il Bologna: tocca ferro e anche qualcos’altro il Cholito Simeone, che il 25 settembre 2016 con il Genoa debuttò fra i marcatori italiani bucando il portiere del Pescara e il 2 ottobre bissò la rete decidendo personalmente la vittoria al Dall’Ara contro la squadra di Donadoni.

Che sabato sarà a Firenze per incrociare – guarda caso – il Cholito subito dopo un altro debutto fra i marcatori, questa volta viola, a Verona. Corsi e ricorsi, forse è solo un esercizio statistico, ma toccherà probabilmente ferro anche Donadoni: resta il fatto che dopo le due partite abbastanza incolori contro Inter e Samp, Simeone ha ripreso l’aspetto minaccioso di un centravanti che sa di essere assistito da una squadra più completa. Quindi, molta più fiducia e meno dispersione in corse che poi declinano nella mancanza di lucidità, oltreché di energie. Il vento forse è cambiato, se poi il portiere avversario ti regala un assist dopo un minuto e mezzo va ancora meglio, ma bisognava comunque farsi trovare pronti e lanciati in modalità serpentello davanti a Nicolas: Simeone ci è arrivato a bordo del suo istinto da possibile Inzaghino, tutto strappi, scatti e vita sul crinale del fuorigioco. Altre occasioni gli sono capitate – una molto buona su assist chirurgico di Chiesa – e la mira non è stata da cecchino-argentino. In futuro andrà meglio, i rifornimenti stanno arrivando.

(l’articolo integrale nel quotidiano in edicola)

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Chianti - 1 settimana fa

    Ho già capito vai, quest’anno senza le coppe la stampa si alternerà continuamente tra stati di depressione e tra stati di esaltazione, esaltando dopo una vittoria, bastonando dopo una sconfitta i vari eroi/malcapitati di turno. Equilibrio 0.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 1 settimana fa

    Coi giovani gli alti e bassi sono normali, ma Simeone c’ha l’ignoranza giusta! Forza Violaa

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy