Guerra di nervi con Nikola Kalinic: la situazione del croato

Guerra di nervi con Nikola Kalinic: la situazione del croato

Il giocatore sembra essere destinato a lasciare Firenze

2 commenti
Nikola Kalinic in ginocchio

E’ un’estate quantomai complicata quella di Nikola Kalinic,  convintissimo di poter lasciare la Fiorentina (al punto di dichiararsi apertamente al Milan) e poi costretto a rivedere i propri programmi. Adesso però, come analizza La Nazione, Pioli ripete che vorrebbe avere in squadra un centravanti forte come Kalinic e Corvino ufficiosamente recita formazioni che hanno sempre Nikola titolare. Il braccio di ferro con la Fiorentina è evidente, con Corvino che ha stabilito il prezzo di Nikola (30 milioni) e il procuratore Erceg dovrà proporre una contropartita in soldi o in soldi più contrapartita tecnica. Ci sono ancora 20 giorni alla fine del mercato e la sensazione è che alla fine Kalinic lascerà Firenze.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. pino.guastell_421 - 1 settimana fa

    Oh, signor Kalinic ma non ti vergogni. Tu dichiari amore al Milan e il sodalizio risponde picche e ti classifica la quarta o anche la quinta scelta tra gli attaccanti che vorrebbe prendere. E tu ancora ti fai tenere, ancora chiedi di essere ceduto al Milan. Corvino sta trattando malissimo la tua situazione. Se il Milan ha finito il contante Corvino dovrebbe cominciare a trattare con un’altra società, come quella inglese disposta a pagare 25 milioni per avere Kalinic. Insomma se vuoi andare via da Firenze la società sta facendo di tutto per assecondare i tuoi desideri. Ma se non si trova una società disposta a pagare il tuo cartellino, beh ti devi rassegnare a continuare la tua esperienza calcistica con la Fiorentina. E se giochi senza entusiasmo è altrettanto giusto che la società ti spedisca in tribuna. Non vogliamo giocatori col muso lungo, vogliamo gente entusiasta di indossare la maglia viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tornasseicollettivo - 1 settimana fa

      25 milioni a 30 anni non si spediscono in tribuna, si vendono e prendi un under 25 affamato, la societa più che rinnovargli il contratto a dicembre 2016 e mettere una clausola rescissoria di 50 milioni per l’estero che deve fare? se non vuol restare ok, ma che trovi una squadra pronta a pagare, altrimenti resta qui e fa il bravo professionista.
      approposito, entusiasti per la maglia ne trovi pochi, piu’ facile gente motivata da personali traguardi ( vedi mondiali).

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy