A tutto Biraghi: “Fatto ricredere gli scettici. Tutti uniti per l’Europa”. Sul suo futuro e quello di Badelj…

A tutto Biraghi: “Fatto ricredere gli scettici. Tutti uniti per l’Europa”. Sul suo futuro e quello di Badelj…

L’intervista al terzino sinistro viola: “I tifosi non ci hanno mai voltato le spalle, ma siamo stati bravi anche noi a riaccendere l’entusiasmo”

di Redazione VN

Lunga e interessante intervista quella che troviamo stamattina su Stadio. Protagonista Cristiano Biraghi, tra i calciatori che più sono cresciuti durante questa stagione. Si parte sullo scetticismo iniziale attorno al suo arrivo: “Normale, anche io sono stato tifoso, Corvino ha avuto coraggio. Anche io non ero sicuro di essere all’altezza, felice di aver fatto cambiare idea agli scettici”. Il terzino sinistro viola parla poi del sostegno della città, definendolo “determinante”: “I tifosi non ci hanno mai voltato le spalle. Bravi anche noi a riaccendere l’entusiasmo”. Per Biraghi contro la Spal è mancata la lucidità per la grande mole di lavoro prodotto, “c’è rammarico”. La Fiorentina ha costruito qualcosa di importante, ma secondo il mancino non può permettersi di fantasticare. Biraghi però non si nasconde: “Per l’Europa ci siamo nonostante le poche aspettative e altre squadre più attrezzate di noi”.

Durante l’intervista si parla pure delle peculiarità personali e di squadra: “Cross? Studio per servire al meglio Falcinelli e Simeone. La squadra ha diversi stili di gioco, mettiamo ognuno qualcosa in più per andare oltre i nostri limiti”. Poi c’è l’argomento Lazio, definita una squadra “tosta, fisica e molto quadrata”, ma pure sicura di se stessa (nessun contraccolpo dopo il ko in EL). La forza della Fiorentina, per Biraghi, dovrà essere la spinta del pubblico. E sull’argomento futuro: “Per la prima volta in carriera il mio cartellino è di una sola squadra. Sensazione di stabilità straordinaria, sto benissimo a Firenze. Non esiste una realtà migliore per me, tutti lavorano, soffrono e sorridono insieme, anche chi non gioca”. Stesso pensiero di Badelj? “E’ concentrato solo sulla stagione – dice Biraghi – è tra i pilastri della squadra. Il progetto è interessante, più rimaniamo meglio è. La squadra verrà rafforzata”.

Violanews consiglia

Rincorsa Europa League? Spiegarla con Astori è uno sfregio alla memoria del capitano

Pioli ritrova la Lazio: tra Europa, rancori e un esonero da vendicare

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BaggioBati - 3 mesi fa

    Io ero scettico….ed infatti…
    Persona educata, italiano, età giusta, poi però avoglia a dire, giocatore mediocre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iacopogiu - 3 mesi fa

    te la tiri troppo e personalmente ritengo che sei un giocatore poco più che mediocre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy