Sconcerti: “Tra Firenze e Della Valle non c’è volontà di riavvicinamento”

Sconcerti: “Tra Firenze e Della Valle non c’è volontà di riavvicinamento”

Le parole di Sconcerti sulla Fiorentina e il rapporto tra Firenze e i Della Valle

7 commenti

Nel consueto filo diretto settimanale a Radio Bruno, il giornalista Mario Sconcerti ha parlato così della Fiorentina:

La Sampdoria è più avanti della Fiorentina che lavora insieme da un anno, non migliore. Magari la Fiorentina tra tre anni inserirà giocatori “alla Veretout”, quindi funzionali a questo progetto, di agganciare le prime quattro. Il vero avversario della Fiorentina nella corsa all’Europa League sarà il Torino, anche perché il Milan ha un organico nettamente più forte. Badelj? Se vuole andare a guadagnare di più vada, ma giocatori di questo tipo o li cedi per fare un affare o non li cedi, e per la Fiorentina non sarà un affare. L’assenza dei Della Valle da Firenze? Non possiamo fare un parallelo con l’Inter, visto che il figlio di Zhang è sempre a Milano e presto diventerà presidente.

L’assenza di Andrea Della Valle è strutturale, spesso bisogna scendere tra le maestranze e far sentire la propria presenza per dettare una linea. Si sono resi conto che più di così è impossibile gestire la Fiorentina, perché il mercato dei calciatori è diventato più caro negli ultimi anni. Ma un conto è sbagliare giocatori, e lo è stato fatto reiteratamente e in ruoli precisi, un conto è sbagliare dal punto di vista finanziario e i viola volente o nolente sono la società più sana della Serie A. Ma sono qua da quindici anni e può essere anche che si siano stancati della Fiorentina, se vogliono andare se ne vadano ma chiamarli “scarpai” e “marchigiani” è peggio che essere chiamati “clienti”: detto questo né da parte loro, né da Firenze c’è stata finora la volontà di un riavvicinamento. A loro è stato chiesto solo di cacciare soldi, e questo non vuol dire costruire un rapporto.

Guetta: “Cena di Natale, assenza di Della Valle non è una buona notizia. La speranza…”

Valcareggi: “Napoli sgonfio, Saponara ed Eysseric grandi acquisti. Della Valle? Come se ci fossero”

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Chianti - 3 giorni fa

    La scelta di allontanarsi dalla Fiorentina è una pura scelta economica e i due cori contro i DV sono stati presi a pretesto per scaricare la colpa sui tifosi. Scaricare la colpa sugli altri… la vera specialità di casa. Un po’ come il cacciucco a Livorno, i Brigidini a Prato, il peposo all’Impruneta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Aoi_Haru - 4 giorni fa

    Una delle poche volte in cui do ragione a Sconcerti in toto. Milan a parte, che si vedrà. Eran più forti sulla carta, ma al momento sembra solo una polveriera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gianni69 - 4 giorni fa

    ….si fa per dire ,tanto per dire.questo signore un anno fa alla vigilia della finale champions tra lui e lei disse :cristiano ronaldo ?farebbe panchina nella juve di oggi.ma vai a ciucciare le caramelle sulle panchine,via a casa sti dinosauri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Fosterdato - 4 giorni fa

    Sconcerti dovrebbe sapere che tutto il mondo è paese… sono stati contestati Moratti e Berlusconi che hanno vinto scudetti e coppe dei campioni… figuriamoci se non si possono contestare i DV che in 15 anni non hanno portato a Firenze alcun trofeo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Dellone68 - 4 giorni fa

    Mi pare che Sconcerti stia un pò esagerando. Lui dice “gli è stato chiesto solo di mettere soldi e questo non va bene”. Mi sembra che Sconcerti, che immagino conosca molto bene fatti e cose, non la racconti tutta. I Della Valle sono venuti qua per tante ragioni che noi non conosciamo, ma quando si fanno scelte di questo tipo ormai, ci sono ragioni che stanno di solito nella politica ed i Della Valle in questo campo non sono secondi a nessuno. Un impero industriale come il loro sta nella politica tutti i giorni e la Fiorentina ne era e ne è stata uno strumento di questo grande gioco. Quindi Sconcerti non può dire nulla, i Della Valle hanno avuto eccome. Concordo sul fatto che dopo quindici anni che stanno qua può essere che siano stanchi e che il gioco non valga più la candela. Ma allora mettano seriamente in vendita la società. Sarò un povero illuso, ma mi pare realmente IMPOSSIBILE che, a fronte di una volontà seria di vendere, non si faccia vivo nessuno. Per me è IMPOSSIBILE. Ci sarà qualcun’altro dopo di loro, non fosse altro per ripetere lo stesso giochetto che hanno fatto loro. Basta volere realmente vendere. Per il resto che cosa pensavano? Che i tifosi corressero da loro ad incensarli? Ma mi sembrano cose da bambini. I Della Valle non sono bambini. Dei tifosi non gliene frega nulla, non fosse altro che avrebbero dovuto gestire meglio la piazza invece di fare gli stizzosi e gli altezzosi. Ma tanto loro sono lontani da qua. Ci vuole una nuova proprietà, sempre che lor signori decidano VERAMENTE di vendere. Cosa che, a sentire anche Radio Blu oggi, non sembra certa. Sempre Forza Viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Etrusco - 4 giorni fa

    I tifosi dopo 15 anni di pive nel sacco non danno più credito alla dirigenza, quest’ultima invece dopo aver speso diversi soldi (ma non molti visto il mercato del calcio che conta) pensa che i tifosi sono ingrati e che i risultati non sono arrivati più per sfortuna che per altro. La verità dove sta? Direi nel mezzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. palo - 4 giorni fa

    tutti i tifosi che sognano di vincere chiedono ai proprietari di cacciare i soldi perché se vuoi vincere qualcosa i soldi li devi tirare fuori . se poi su migliaia di tifosi e non. qualcuno usa aggettivi provocatori questo succede in qualsiasi piazza (figuriamoci a Firenze)quindi se non vi piacciono le critiche perché in15 anni non avete vinto niente allora sì potete mettere la società in vendita e ritiratevi. il calcio non fa’ per voi . se poi volete parlare chiaro e dire i vostri reali programmi basta presentarsi in qualsiasi momento in una qualsiasi radio o tv o sede e raccontare cose reali

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy