Morto un Papa, se ne fa un altro? Gonzalo e il precedente di Pasqual

Morto un Papa, se ne fa un altro? Gonzalo e il precedente di Pasqual

La storia tra Gonzalo e la Fiorentina rischia di finire come quella del suo precedessore. Ma a conti fatti forse non conviene…

9 commenti

La metafora ce l’ha suggerita oggi Pantaleo Corvino: la trattativa per il rinnovo – di Gonzalo Rodriguez – come l’elezione di un Papa. Noi rilanciamo sul tema: “morto un Papa se ne fa un altro” dice il proverbio. Che vale anche nel calcio perchè, diciamocelo, di giocatori insostituibili non ce ne sono, salvo rarissime eccezioni. E in “un calcio in cui non esistono più le bandiere” (ormai quasi un ritornello pure questo) anche ai sentimenti non bisogna dare troppo peso. Forse. Almeno così parrebbe dal sondaggio che vi abbiamo proposto nelle ultime ore sul futuro del capitano della Fiorentina: la metà dei tifosi che hanno partecipato concorda con la linea della società (LEGGI QUI).

Il problema tutto sommato non sarebbe l’addio di Gonzalo Rodriguez, ma semmai la sua sostituzione. Vale la pena perdere a costo zero uno dei pilastri delle ultime stagioni, per quanto sia in calo di rendimento, per una questione da 200mila euro se poi bisogna spendere 4-5 milioni per un difensore che ne prenda il posto? Il recentissimo esempio di Manuel Pasqual calza a pennello: la Fiorentina lo ha lasciato andare senza pensarci due volte per poi ritrovarsi con Milic e Maxi Olivera che, ad oggi, non hanno certamente reso di più dell’ex capitano. Prima di fare lo stesso con Gonzalo – su cui Corvino è comunque possibilista – bisognerà pensarci e saper eventualmente pescare bene il suo erede.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. SOLOROGER - 24 ore fa

    TRANQUILLI E’ PRONTO FARAGO’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tagliagobbi - 1 giorno fa

    Provocazione: in questo momento Gonzalo non è al top e tutti lo vediamo ma, se alla sosta natalizia questo si riposa e si riprende cominciando a fare il fenomeno da gennaio in poi che si fa? Non è forse meglio rinnovare ora il contratto per un anno alla cifra vecchia (da quello che so non sono stati richiesti ritocchi verso l’alto) e poi, nel caso,venderlo a giugno se non si ritenga più utile alla causa? Altrimenti abbiamo un ottimo difensore anche per l’anno prossimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Claudio50 - 2 giorni fa

    Se da un lato puoi dar ragione alla societa’che vede il proprio giocatore non piu all’altezza ,dall’altro credo che il non considerare per niente il passato porti i giocatori ad essere un po piu lontani dalla societa e dalla maglia. Che si vinca domenica ???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gianluca - 2 giorni fa

    Vi siete risposti da soli, meglio spendere 5 mln per uno più giovane e pronto per la Serie A che spendere 200 mila euro ( saranno vere le cifre ? ) per uno come Gonzalo che fra 4 mesi compirà 33 anni e che purtroppo vedo in fase calante, dico purtroppo perché stravedo per questo giocatore e mi dispiace vederlo in difficoltà. La riconoscenza è logica fino a un certo punto, prima viene e deve venire sempre il bene della Fiorentina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paolo - 2 giorni fa

    Ma come si fa a ragionare così cinicamentè. Gonzalez è stato un pezzo di storia e spero che sarà ancora in futuro viola.Corvino non lo condivido con “morto un papà …”questa è scuola Dellavalliana. Quanto li disprezzo e quanto ancora vi farete prendere per il culo da questi opportunisti sfrutta Firenze ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gianluca - 2 giorni fa

      Facciamo un rapido conto, i tifosi Viola sono più o meno 1 mln e 200 mila, che diviso per due ( dagli ultimi sondaggi risulta che la tifoseria è divisa a metà ) fa 600 mila persone. Capirei 5 o 6 mila persone che abbiano perso la testa o che siano impazziti, ma 600 mila ( !!! ) che non si sentono affatto presi per il culo mi sembra sinceramente un po strano ed eccessivo. Dov’è che i DV sfrutterebbero Firenze ? Hai forse visto qualche giglio o maglie Viola nei loro negozi ? Prima di comprare la Fiorentina, il gruppo Tod’s era già riconosciuto nel mondo come uno dei marchi italiani di assoluto livello e valore, semai è il contrario, nella vita sono dei vincenti e nel calcio non vincono, non è proprio un bel biglietto da visita. Ecco, su questo si che se ne potrebbe parlare……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. BocaJunior78 - 2 giorni fa

    Pasqual era un giocatore finito da anni, ma gli abbiamo voluto bene lo stesso. Casomai Milic e Olivera potrebbero far rimpiangere Alonso, il titolare, non certamente Pasqual la riserva visto che non sono certamente peggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tagliagobbi - 1 giorno fa

      Infatti era talmente finito che fino a 2 anni fa era nel giro della Nazionale…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BlandoTifoso - 1 giorno fa

      Milic e olivera sono giocatori da seconda divisione non valgono nemmeno il fango attaccato alle scarpe di Pasqual alla loro età. Poi che dovrebbero far rimpiangere alonso è ovviamente abbastanza banale ma certo che alonso era intrattenibile a quella cifra mentre a questo punto Pasqual sarebbe rimasto a Firenze anche per uno stipendio da operaio..

      Si Gonzalo anche a causa del modulo a 4 che a lui non è mai venuto bene e a causa dell’età è logicamente in fase calante, ma anche questa situazione del contratto che la fiorentina ha come al solito posticipato più volte non aiuta il rendimento di gonzalo.. Ora se si fa come altri e si deve lasciar andare per un milic o un olivera (cosa probabile perchè questa proprietà non caccia più un euro vivacchia con prestiti di un anno poi altri prestiti ecc.. allora mi tengo Gonzalo..

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy