Promessa o minaccia?

Promessa o minaccia?

Paulo Sousa in conferenza stampa ha dato appuntamento a fine stagione per raccontare le sue verità

23 commenti

“Alla fine della stagione parleremo in modo profondo di questi due anni. Ognuno prende la sua scelta pubblica, e io la prenderò. Questo è sicuro”. La promessa di Paulo Sousa, se non altro, ci consola da un certo punto di vista. Perchè dopo mesi di risposte piatte e supercazzole, almeno al termine del campionato il portoghese si lascerà andare. E racconterà quello che si tiene dentro dal gennaio del 2016, anche se parecchio si è comunque intuito.

Una promessa che può suonare come una “minaccia” perchè verosimilmente avrà da puntare il dito contro più di qualcuno nella Fiorentina. Ci dirà – è presumibile – se davvero si era dimesso a metà della scorsa stagione, di cosa non ha funzionato nel suo rapporto con la società e magari svelerà il mistero sul perchè sia rimasto anche in questa stagione. Poi sarà finalmente il tempo di voltare pagina e di guardare oltre, verso l’ennesima avventura di Sousa (già 7 squadre allenate in 9 anni) e verso un nuovo corso viola. Giusto il tempo di sbrigare la “formalità” – si fa per dire – delle ultime 6 giornate.

 

23 commenti

23 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enno viola - 4 mesi fa

    Non capisco questo atteggiamento da regolamento dei conti.
    Che per caso il sig. Sousa e’ stato incatenato?
    Per caso ha dovuto abbassare la testa ed accettare i due spiccioli di stipendio per arrivare alla fine del mese?
    Ci sono migliaia di persone che per davvero,devono ingollare bocconi amari perche’ gli sono stati tolti i legittimi diritti di lavoratori,o peggio ancora persone che non trovano lavoro e si sentono dei falliti nei confronti dei propri figli.
    Cazzo, beati voi che siete dei privilegiati,se non capite la fortuna che avete,e “minacciate” rese dei conti,sarete anche persone ricche di portafoglio,ma molto povere come persone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pablo - 4 mesi fa

      Perfetto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 4 mesi fa

    Sousa dirà quello che deve dire, poi di lui ce ne dimenticheremo. Trovo invece molto più agghiacciante che questa società si faccia trattare a pesci in faccia da un anno e mezzo senza reagire. Questo significa solo che l’ordine del capo è risparmiare, il resto va in secondo piano. PS: ora che la Mercafir trasloca di sicuro cosa inventeranno per prendere altro tempo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. wolwerit - 4 mesi fa

    io saro all’antica ,ma sono stato sempre abituato a rispettare chi mi da delle possibilità’ e non sputo nel piatto dove ho mangiato riccamente per anni……mi sono leggermente stancato di allenatori quali montella prandelli sousa che firmano contratti poi davanti a richieste migliori (juve milan non si saND) si sentono imprigionati oppure poco gratificati ……vieni alla fiorentina sai quali sono i budget ecc… inutile dopo 2 anni chiedere di alzare l’asticella ecc… la fiorentina e questa vieni e fai il meglio possibile ,ma ricordati sempre che 1/2 milioni per allenare sono sempre tanti….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 4 mesi fa

      Gli allenatori che hai citato sono quelli che hanno ottenuto i piazzamenti migliori. Se preferisci i Delio Rossi e i Mihajlović auguri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. pablo - 4 mesi fa

    A me di quello che hai da dire a fine campionato no me ne frega nulla mi interessa quello che hai detto in questi due anni e mi interessa che fai due trnsciscioni e ti levi dai c……i

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alesquart_557 - 4 mesi fa

    Ma se tu vuoi (a gennaio 2016) dimetterti e loro respingono le dimissioni e ti dicono che stai fermo fino a fine contratto (cioè giugno 2017). Lo so che è un’ipotesi, ma se fosse quella esatta voi cosa direste? Stare fermi un anno e mezzo anche se pagati non è una bella situazione guardate Montella

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 4 mesi fa

      hahaha, se hai le palle e sei un uomo vero si certo. Ti fanno stare in vacanza a 1 milione di euro netto l’anno….forse qualche tifoso non si rende contyo della propria vita terrena ….poerannoi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bati - 4 mesi fa

      aggiungo: secondo te hanno giovato alla sua carriera questi due pietosi anni? Se quel miracolato di portoghese avesse sbattuto la porta a gennaio scorso con la Fiorentina terza o quarta in classifica, le sue quotazioni dove sarebbero andatenei due ipotetici anni di vittima bloccata in vacanza? Ragionate col cervellino gente, ragionate.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. pablo - 4 mesi fa

      E si è vero stare a casa a fare la bella vita a unmilionemezzo netto all’anno è proprio una brutta situazione , gurda montella poverino allena il milan e chissa’ come vive male . Ma ti rendi conto di quello che scrivi o no

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Horsenoname - 4 mesi fa

        Giusto per chiarire e indipendentemente da quello che dirà a fine anno ha poca importanza , lui è un libero professionista a contratto e per tanto vige la regola che se3 ti cacciano dal tuo incarico , la società deve pagarti fino a scadenza come se fossi al lavoro , se invece porti tu le dimissioni il tuo diritto di riscuotere gli emolumenti è solo fino al momento che non ti dimetti dal gorno dopo non ti devono più niente perchè sei tu che scegli di non onorare il contratto firmato .
        Visto che la Fiorentina certamente non è la società che paqa persone per stare “in vacanza” ho dei seri dubbi che Sousa abbia formulato la situazione di dimissionario , per me è una bufala bella e buona e ilo motivo è che i Della Valla & Co. sono tanti anni che vengono contestati e non mi pare che se ne siano mai preoccupati più di tanto perciò sarebbe stata l’ennesima contestazione (sempre che ci fosse stata) che avrebbero ignorato come tutte le altre .

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tifoso Viola da Bari - 4 mesi fa

    Aspetto con molto interesse il termine del campionato per sapere come effettivamente stanno le cose in questa società, ho sempre detto che l’unica colpa imputabile a Sousa ( per me è un buon allenatore), era quella di dimettersi a gennaio 2016 dopo un mercato di riparazione fallimentare dove è stato letteralmente preso in giro o meglio siamo stati presi in giro. Sono convinto che con Pioli o Di Francesco, effettuando un mercato di acquisti di basso profilo o di giovani scommesse, questi due allenatori avranno vita meno lunga sulla nostra panchina. Sempre forza Viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. frank1926 - 4 mesi fa

    Mentre tu chiaccheri lo squadrone costosissimo del Celta Vigo con i nostri “scarti” Facundo e lo sfortunato Pepito è in semifinale di Europa League

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Claudio50 - 4 mesi fa

    Credo non ci sia niente di quello che puo’ dire il portoghese che non si sia visto nel comportamento della societa’. Se proprio voleva dava le dimissioni, ma ai soldi e’ difficile rinunciare, e’ molto piu facile togliersi le responsabilita’ dando la colpa agli altri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Gerber - 4 mesi fa

    Unn’accadrà nulla, non ti sbagliare.
    Gli faranno firmare un’impegnativa di non divulgazione di informazioni sensibili, stai tranquillo.
    Nessuna conferenza stampa, nessuna confidenza, nulla di nulla.
    Bada Pradè….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bitterbirds - 4 mesi fa

      bellina questa, e per quale ragione dovrebbe firmare un documento del genere quando è già a fine contratto ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ml14 - 4 mesi fa

    Questo atteggiamento da parte di Sousa mi piace meno di zero. Ma che in società ci sia più di un problema a me pare il segreto di pulcinella, e pensare che solo Sousa, tenendo questo atteggiamento, sia il problema della Fiorentina, credo sia essere ciechi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. GianBurrasca - 4 mesi fa

    sono questi i titoli che soffiano sul fuoco per esasperare la contestazione!! addirittura si parla di minaccia?!?!? io sono senza parole veramente!
    siccome non avete niente da scrivere ormai avete puntato il mirino contro si lui perchè vi fa le supercazzole. facile fare il tiro al bersaglio 1 contro 50 vero?!
    ve le farei anche io visto che quando Sousa si è aperto con la stampa non è mancata occasione per usare le sue parole a proprio piacimento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. bati - 4 mesi fa

    Sono due anni che parla a sproposito e semina distruzione e ora volete stare ad ascoltarne ancora? Lui poteva anche non essere contento ed era suo diritto andarsene e se lo voleva perfino sbattendo la porta. Non l’ha fatto però. Se mi viene a raccontare di aver dato le dimissioni che però gli sono state respinte a quel punto lo mando “idealmente” a cagare. Nessuno può respingere dimissioni irrevocabili. Le dimissioni a metà servono solo per distruggere l’ambiente e salvarsi lo stipendio. Io francamente non vedo l’ora che si sia levato di torno e non ho nessuna voglia di ascoltare altre castronerie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. unial5_93 - 4 mesi fa

      E se con le dimissioni fosse stata compresa anche una penale da pagare cosa avresti fatto? In fin dei conti, potrebbe aver pensato, contenti voi due marchigiani, contenti tutti. Il pesce puzza sempre dalla testa, ricordalo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bati - 4 mesi fa

        Tu pensi che esista un bischero a questo mondo che dopo essere stato cercato da una società per allenarne la squadra firma un contratto con una penale nel caso di dimissioni? Presentamelo questo bischero se lo conosci che vengo a stringergli la mano e gli porto anche un lecca lecca.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Il Viola di Gallipoli - 4 mesi fa

    In pratica sta aspettando che scada il contratto per sparare merda su tutti?

    Alla faccia dell’eleganza……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. unial5_104 - 4 mesi fa

      Al limite la può sparare su tre persone, perché su tutti?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy