La richiesta dell’ACCVC: “Vogliamo un incontro ufficiale con la proprietà”

La richiesta dell’ACCVC: “Vogliamo un incontro ufficiale con la proprietà”

“Durante l’incontro saranno affrontati tutti gli elementi di criticità emersi nella riunione di ieri sera con l’obiettivo di far capire alla Proprietà ciò i tifosi intendo quando si parla de ‘il bene della Fiorentina’”

di Redazione VN

Martedì 8 gennaio si è tenuta la riunione straordinaria dei Viola Club durante la quale sono state raccolte le opinione di oltre l’85% dei Viola Club affiliati all’ACCVC.

Come si legge nella lettera postata su Facebook, “la passione non è venuta meno, non c’è menefreghismo, ma anzi c’è un grande senso di appartenenza e voglia di dimostrarlo. Allo stesso tempo è stata ribadita la libertà di ognuno di contestare purché la contestazione sia civile e costruttiva. Il malcontento, tuttavia, è diffuso e non solo nei confronti della Proprietà. Quindi, proprio perché l’univo vero obiettivo ed interesse da perseguire è il bene della Fiorentina, è stato deciso chi chiedere un incontro ufficiale alla Proprietà per capire cosa intenda concretamente fare per il bene della Fiorentina e restituire il ruolo che le spetta e che in passato, anche con questa proprietà, ha avuto. Durante l’incontro saranno affrontati tutti gli elementi di criticità emersi nella riunione di ieri sera con l’obiettivo di far capire alla Proprietà ciò i tifosi intendo quando si parla de ‘il bene della Fiorentina’. Certi che la società risponda positivamente alla richiesta della tifoseria viola che sarà formalizza con una comunicazione ufficiale diretta, sarà cura dell’Associazione condividere le risposte ottenute. Nel caso, speriamo remoto, che l’incontro non sia accettato, sarà riconvocata in tempi brevi una nuova riunione straordinaria dei Viola Club per decidere se e quali azioni intraprendere per manifestare quanto ‘il bene della Fiorentina’ sia l’unico vero elemento di unione della tifoseria viola che l’attuale proprietà pro-tempore non può certamente tenerne conto. Si può e si deve fare meglio. I tifosi chiedono maggiore e fattivo impegno“.

vnconsiglia1-e1510555251366

Pres. ACCVC: “Nessuna rottura, ma vogliamo capire se c’è o no ridimensionamento”

 

22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. glomanti_444 - 2 mesi fa

    Adl ad inizio anno ha dichiarato che l obiettivo è il settimo posto loro sono stati chiari, siamo noi che non lo vogliamo accettare(giustamente) acciecati dal nostro amore e dai ricordi di qualche anno fa, ma è come quando una relazione finisce perché uno dei due ha detto chiaramente che non ama più e l altro continua a chiedere incontri con la famosa richiesta ” ti devo parlare” è solo autolesionismo di chi ancora non vuole accettare la realtà, nel caso nostro la Fiorentina non si può cambiare bisogna solo attendere tempi migliori ed il ruolo dei tifosi è far sentire tutto il proprio amore e disappunto, a quelli che dicano che non bisogna fare niente dico che sono i perfetti schiavi del sistema, reagite , con civiltà e rispetto non è mai troppo chiedere di migliorare, sia per la squadra del cuore sia per tutto il resto…. sfv

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fabio1926 - 2 mesi fa

    Ancora? Che palleeeeee!
    Ma lasciateli in pace! Ma cosa volete che vi dicano?
    Basta con questo provincialismo.

    Voi pensate che per esempio gente come Abramovic si mette a parlare a tu x tu coi tifosi del Chelsea?
    Voi pensate che per esempio gente come Florentino Perez si mette a parlare a tu x tu coi tifosi del Real Madrid?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alan1971 - 2 mesi fa

      …esempi fuori luogo, eh.
      Un Abramovic o un Perez – che hanno vinto tutto – possono pure permettersi di “non parlare” anche perché, essendo sempre in lotta per i massimi traguardi mondiali, i loro tifosi certo non “chiedono incontri con la società” (di cosa dovrebbero discutere?… del perché hanno vinto troppo?….).

      Andando più al livelli degli scarpari e della Fiorentina, tifosi del Torino, della Samp o anche del Torino, Lazio e Napoli (comunque superiori a noi) richiedono eccome incontri se i proprietari spariscono….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. zachini - 2 mesi fa

        Mi pare che giustamente i vari lotito e ADL se ne fottano alla grande di incontrare i tifosi e fanno bene

        Vdz

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. vecchio briga - 2 mesi fa

          A parte che non è come dici te, ma ADL e Lotito mi pare che stiano ottenendo risultati molto maggiori dei DV, in piazze molto simili per altro a Firenze.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Alan1971 - 2 mesi fa

          ….veramente Lotito è quello che andava a suonare i citofoni….
          http://www.forzaroma.info/news-calcio/lazio-lotito-citofona-a-casa-dei-tifosi-abbonati/

          e De Laurentiis li ha incontrati con Ancelotti e Insigne a luglio, a in teatro a Folgarida…. tutto documentato
          https://www.youtube.com/watch?v=TIrYSo2HLAk

          Io fossi in te m’informerei meglio prima di sparare chiacchiere a caso, eh, si evitano figuracce e – allora sì – si esce da quel “provincialismo” di cui parlava quello sopra, visto che a Firenze pensate che il mondo nasca e finisca a Firenze.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. lollonovoli - 2 mesi fa

    da moderatore chi lo fa? Il viola club Sansepolcro? Poerannoi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Jørgensen - 2 mesi fa

    Voci dicono che l’incontro ci sarà e che alla fine del colloquio passeranno con la cassetta delle offerte..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. folder - 2 mesi fa

    SE e ribadisco SE decideranno,mai,di effettuare l’incontro, al massimo ,ci manderanno Salica o Antognoni.Ce li vedo DDV o ADV affrontare un assemblea di critici al loro operato siiiiii………come no!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Alan1971 - 2 mesi fa

    ….è dai tempi di Oliviero Beha che si richiedono “incontri con la società” e si è visto quanti ne hanno fatti.
    Di cosa dovete parlare?… non bastano i fatti e i risultati?….
    Vi hanno messo sotto contratto Antognoni e Salica per parlare con la gente, visto che loro non si degnano, e quelli ripetono pappagallescamente quello che viene detto loro di dire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ghibellino viola - 2 mesi fa

    Mi sembra una richiesta legittima per far capire alla proprietà che non siamo contenti di questa fase storica della nostra Fiorentina. D’altra parte però penso che continuiamo a illuderci. Questa proprietà ormai ci ha detto fino allo sfinimento come pensa di muoversi (autofinanziamento e obiettivo andare in Europa league). Noi vorremmo cose diverse (ovviamente) ma se più di questo la proprietà non può fare (o non vuole, ma non cambia) inutile continuare a insistere. Dobbiamo solo attendere o una nuova proprietà o una diversa fase con più investimenti da parte dei della valle. Oppure una bravura esagerata del management, anche se questo dovrebbe prescindere dal giudizio sulla proprietà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 2 mesi fa

      “e obiettivo andare in Europa league”
      Ti sbagli : l’obbiettivo non è l’EL ma il 7° posto,grazie alle dichiarazioni del fratello minore,che NON garantisce l’ingresso all’Europa dei poveri!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ghibellino viola - 2 mesi fa

        Folder facciamo una scommessa? Che la settima in campionato farà i preliminari di Europa league. Quanto vuoi scommettere?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. folder - 2 mesi fa

          Caffé?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. lollonovoli - 2 mesi fa

    Da quando l’ACCVC ha voce in capitolo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jørgensen - 2 mesi fa

      Da quando sono il pubblico (e è il pubblico che porta gli introiti nel calcio) tipo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. zachini - 2 mesi fa

        La percentuale degli introiti da stadio è oramai diventata minima in quasi tutti i lidi in confronto alle altre voci di tabulato.
        E poi pure io sono pubblico e non posso chiedere un incontro con la società, se vai al cinema non chiedi un incontro con il regista, lo stesso a teatro…
        Se non ti sta bene stai a casa e ti guardi un bel film…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alan1971 - 2 mesi fa

      …da quando c’è stata la rivoluzione industriale nell’800 ed esistono i prodotti/servizi.

      Da allora, esiste un “pubblico” (clienti, committenti, acquirenti, utenti, chiamali come vuoi) di gente che caccia i soldi per avere – appunto – un prodotto/servizio, di cui – legittimamente – si possono lamentare se non lo ritengono adeguato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. 1926 - 2 mesi fa

    Detto che al 99% non risponderanno nemmeno alla comunicazione e nel restante 1% dei casi manderanno all’incontro un DIPENDENTE. Ormai credo sia a tutti evidente il loro tipo di ‘impegno’ con la Fiorentina e mi auguro che la curva continui a contestare senza sosta fino all’ultimo giorno della loro presenza in qualitá di proprietari (perdenti)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Anatema - 2 mesi fa

      1926 col suo classico “armiamoci e partite” 😀

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 1926 - 2 mesi fa

        Sono abbonato in curva e partecipo alla contestazione civile pur non facendo parte di nessun gruppo organizzato

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. zachini - 2 mesi fa

      Mi domando quale sia il titolo per poter chiedere un incontro con i proprietari? Cosa rappresenterebbero questi 1926?
      Si va allo stadio se ci piace lo spettacolo, altrimenti si sta a casa a guardare un film, esattamente come quando vai a teatro o al cinema.
      Tanto vi faranno giustamente una sonora pernacchia, come sempre e fanno bene

      Vdz

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy