Involontario o no, ecco cosa dice il regolamento sul fallo di mano

Involontario o no, ecco cosa dice il regolamento sul fallo di mano

L’ex arbitro Marelli ha voluto precisare il fallo di mano

di Redazione VN

L’ex arbitro Luca Marelli sul proprio sito ha voluto precisare cosa recita il regolamento quando il pallone viene toccato con la mano. Ecco il post, breve ma chiaro, che spiega la situazione riconducibile a Fiorentina-Inter ma valida in tutti i casi.

fallo mano

Violanews consiglia

“Il più grande cortocircuito tra arbitro e Var”. La moViola: non c’era il rigore per la Fiorentina

Casarin attacca Abisso: “Il rigore non c’era, punto. Col Var la presunzione va lasciata a casa”

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. donkey - 4 settimane fa

    Continuo a non capire. Si discute del rigore sbagliato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    Nessun giornalista ha fatto una domanda a Spalletti. Il pareggio è giusto? Era questo da analizzare alla fine credo che sia pacifico che, per lo svolgimento della gara, il pareggio ci sta tutto. Considero i primi 35 minuti dove gli strisciati non hanno visto palla, considerati gli episodi del rigore di Edimilson e del gol annullato a Biraghi, l’Inter ha solo fatto girare palla essendosi trovata in vantaggio senza nemmeno saperlo. Hanno fatto DUE tiri in porta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. glomantic - 4 settimane fa

    Per me era rigore, se non l avesse dato la palla era dentro l area piccola poi che succedeva ? Faceva palla a due da lì? Gli arbitri comunque non ci capiscono più nulla , non hanno mai giocato al calcio e su certi episodi ci vuole un occhio calcistico non un occhio da mero conoscitore della regolina, stanno rovinando il calcio, a me piace l arbitraggio all inglese qui si fa ridere i polli, a volte sembra basket

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. tattarin_11475634 - 4 settimane fa

    Andando …. indietro …. rispetto alle polemiche sulla VAR, anni fa si sarebbe commentato che l’arbitro non ha visto il possibile rigore per l’Inter, che ha convalidato il gol di Biraghi non avendo visto il fallo (influente?) di Muriel e ha concesso un generoso rigore alla Fiorentina. Finale 3-2 per noi. Ala J**e ci hanno campato per decenni su fatti così e noi di cosa dobbiamo vergognarci?
    Augh!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fungaccio_VIOLA - 4 settimane fa

      …comunque era 4 a 2 per noi…. 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Il Viola di Gallipoli - 4 settimane fa

    Bravi, sembra che nessuno conosca il regolamento o che vogliano ignorarlo, manifestando malafede.

    Ha aperto il braccio, si è diretto verso il pallone, cosa cavolo stanno ancora a discutere?
    Il tocco sul braccio c’è stato, non importa quando se hai fatto di tutto per aumentare le dimensioni dell’ostacolo e ti sei persino buttato verso la palla con quella parte del corpo quando hai visto che ti stava superando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. pagliacciodivetr_428 - 4 settimane fa

    Ragazzi,ma evitiamo di fare la figura di quelli che per forza devono difendere l’indifendibile. Ieri ci è andata di c**o e mica poco. Non costa nulla ammetterlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ghibellino viola - 4 settimane fa

      Si ragiona sulla regola. Mi sembra legittimo. Se vuoi possiamo dire che l’arbItro lo ha visto al var e che è lui che decide.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Bono i'vino - 4 settimane fa

    A me se era rigore o no, importa una beata m….a!
    Se s’era vinto avrei goduto ancora di più.
    F.V.S.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. robin.b_737 - 4 settimane fa

    Abisso ha sbagliato? Forse. Lui però era lì, aveva difronte D’Ambrosio a quattro metri da lui e ha giudicato il fallo da rigore. Tutti gli altri giudicano dalla poltrona di casa o dagli spalti o dagli studi televisivi. Forse Abisso è stato ingannato da movimento di D’Ambrosio che ha spostato il busto cercando di bloccare la palla, l’ha colpita con il petto, ma gli è scivolata sul braccio. Punto. Non esiste involontarietà, perché lui la palla la cerca e, per sua sfortuna, la tocca con il braccio che non è aderente al corpo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Dea - 4 settimane fa

    Si continua a parlare di fallo di mano,ma il pallone è finito sul petto. Ogni altra disussione è fumo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sitrombapoho - 4 settimane fa

      Con tutto il rispetto, il pallone è finito sul dischetto. E dal dischetto la fiorentina ha segnato. Facile dire che si rispettano le decisioni dell’arbitro solo quando è a tuo vantaggio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Violino - 4 settimane fa

      Tocca prima il petto e poi il braccio. Nessuno ha fatto notare, alla moviola, che si vede nettamente muoversi la maglietta aderente al braccio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. stini - 4 settimane fa

    Dico solo che ha ragione Pioli nell’analizzare i 180 minuti fra inter e Fiorentina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Ghibellino viola - 4 settimane fa

    Alla fine la penso come xela. Quest’anno le abbiamo viste di tutte e ancora non c’è chiarezza. Andatevi a rivedere il var in fiorentina-Parma. Era tanto diverso rispetto al rigore dato all’inter ieri? O a quello dato al Milan sempre col Parma? E quali sono le differenze tra i rigori del 3-0 della Juve a Firenze, quello non dato a noi fuori casa col Genoa piuttosto che quello di ieri sera? Tutti visti al var. Mettete la regola che se si tocca di mano in area è sempre rigore. Oppure è meglio tornare alla regola di 30 anni fa quando il fallo di mano era rigore solo se volontario. Così facciamo solo casino. PS. Quello di ieri sera è molto al limite. Io non avrei dato il rigore ma coi precedenti di quest’anno non è così scandaloso come dice Spalletti. Non è più scandaloso del rigore per sfioramento di polpastrello

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Xela - 4 settimane fa

    E quindi? sarebbe rigore quello dell’inter o no? Sta cosa del fallo di mano nel calcio è tremenda. non c’è dopo tanti anni una regola chiara. incredibile. dovrebbero fare una regola più ingiusta ma più chiara. la tocchi col braccio? è rigore. punto. volontario, involontario, da vicino da lontano, ti paravi i testicoli, attaccato, staccato dal corpo. in ogni caso è rigore. te lo devi staccare il braccio se non vuoi rigori. altrimenti si decide che il fallo di mano è tale solo se evidentemente volontario. se il giocatore è a braccia larghe e ciò è coerente con la sua azione di gioco anche se la prende col braccio non rigore. basta deroghe, processi alle intenzioni, studi scientifici anatomici etc etc.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. The Count of Tuscany - 4 settimane fa

      Ma cosa dici? Il fallo di mano va di volta in Volta interpretato, altrimenti non sarà più calcio, ma una gara a chi mira le braccia dei calciatori in area. E comunque io penso che la punizione per questi falli debba essere la punizione in area con cartellino giallo , non il rigore. Rigore ovviamente se la palla stava entrando e la fermi con la mano, ma negli altri casi punizione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Xela - 4 settimane fa

        vedo che hai colto la provocazione… un genio vero!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. donkey - 4 settimane fa

    come si può in quest’articolo non citare questo:

    Dalla Guida Pratica al Regolamento AIA:
    1. A quali criteri deve attenersi l’arbitro per stabilire che un calciatore ha toccato il pallone con le braccia o con le mani intenzionalmente?
    Deve valutare se il contatto tra il pallone e la mano o il braccio è voluto dal calciatore o se questi allarga, alza, muove o, comunque, tiene le mani o le braccia con l’intenzione di costituire maggior ostacolo alla traiettoria del pallone.
    Non deve però essere considerato intenzionale il gesto istintivo di ripararsi il viso o il basso ventre dal pallone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy