Il piano di Enrico: tra il compromesso per rimanere, il contratto e le inevitabili sirene

Il piano di Enrico: tra il compromesso per rimanere, il contratto e le inevitabili sirene

Un accordo che vincola il futuro tecnico della Fiorentina: Chiesa è troppo importante per questa squadra

di Giacomo Brunetti, @giacomobrun_24

Anche contro la Polonia è stato tra coloro che hanno avuto il maggior impatto sulla gara. È tra i migliori giovani talenti in circolazione – oggi Il Corriere dello Sport l’ha inserito tra i cinque under-21 dal più alto valore – e si mostra come uno dei fiori all’occhiello della nuova generazione italiana. E se pensi alla Fiorentina, in questo momento, non puoi rimuovere Federico Chiesa, cuore pulsante e simbolo della linea verde di qualità della Viola.

Le voci di mercato sul suo conto sono già ripartite – se mai si fossero placate – e inevitabilmente prima della fine del campionato in corso la società dovrà mettersi seduta al tavolo con il giocatore e il padre/agente Enrico. Si era vociferato di un ulteriore adeguamento con prolungamento – il classe ‘97 percepisce attualmente 1,7 milioni di euro netti a stagione – e, al momento, l’ipotesi più attuale, riportata stamani da La Gazzetta dello Sport, sembra improntarsi su un contratto allungato di una stagione e un ingaggio da 2,5 milioni. Senza fretta, aspettando fino a Natale. Con l’idea di restare un altro anno a Firenze, a patto che i viola partecipino a una coppa europea.

Una soluzione che andrebbe a favorire gli interessi di entrambe le parti. Inevitabile, però, ascoltare le offerte provenienti dall’esterno. Perché resistere un’ulteriore estate non sarà un gioco semplice. Intanto, la Fiorentina aspetta l’altro Chiesa, rimasto in panchina nell’esordio dell’Under-15 di Mazzantini contro il Sassuolo. Generazioni.

Violanews consiglia

Importante appuntamento con la storia viola: una serata dedicata ai capitani della Fiorentina

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. dkk - 2 settimane fa

    Secondo me, se ci qualificheremo per l’Europa (anche quella minore) resta visto che è un titolare fisso e nel 2020 ci sono gli europei. Poi ovviamente temo che andrà via, ma io troppe s…e mentali non me le voglio fare. Quest’anno c’è e me lo godo, per il resto si starà a vedere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14014713 - 2 settimane fa

    È che significa?Oramai i contratti nel calcio chi gli rispetta più? Cmq per adesso è il giocatore più riconoscente degli ultimi anni.Per quanto è forte è normale,che dalla prossima stagione meriti l Europa. Naturalmente speriamo a Firenze!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. augustosandol_330 - 2 settimane fa

    Ma chiesa non ha il contratto in scadenza nel 2022?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy