Il mediano homemade: ecco Edimilson. Prima c’era Veretout che adesso ringrazia

Il mediano homemade: ecco Edimilson. Prima c’era Veretout che adesso ringrazia

Pioli e le soluzioni fatte in casa: adesso il nuovo mediano è Edimilson. Veretout lo ha fatto nel girone di andata, adesso si è liberato e può tornare anche a segnare

di Stefano Rossi, @StefanoRossi_

Di necessità virtù. Quando il mercato non aiuta, l’allenatore capace è quello che riesce a rigenerare il materiale che ha a disposizione. Pioli lo ha fatto prima con Veretout, adesso con Edimilson. Dalla scorsa estate Corvino cerca un mediano per raccogliere l’eredità di Badelj. Un giocatore diverso però, modello De Rossi. Quindi un profilo muscolare, dai piedi buoni ma non un vero e proprio regista: uno che sappia regolare il gioco e i tempi. Le ultime due sessioni di mercato però non hanno presentato le occasioni giuste per la Fiorentina. E allora per tutto il girone di andata Pioli si è inventato Veretout come argine davanti alla difesa. Il cambiamento ha funzionato, “I dati che abbiamo ci confermano che il rendimento di Jordan è migliorato in tutti gli aspetti” ha ripetuto spesso il tecnico. Certo, i gol sono sensibilmente diminuiti. Ma non poteva che essere così indietreggiando la posizione di partenza.

Da qualche settimana però Pioli ha deciso di mescolare le carte. Davanti è arrivato Muriel, Traorè e Zurkowski saranno a Firenze soltanto la prossima estate. E allora, dopo un girone fatti di salite e discese, davanti alla difesa è stato messo Edimilson. Che sta andando meglio rispetto a quando faceva la mezzala. L’espulsione con la Sampdoria è stata una sua leggerezza, ma nel complesso sta aggiungendo buona sostanza. Ieri si è anche regalato il primo gol della sua carriera viola. C’è riuscito nell’unico modo possibile, partendo da così dietro: il tiro dalla distanza. Un’arma da sprigionare anche in futuro. E Veretout ringrazia, adesso può tornare con costanza a spingersi in avanti e a cercare il gol anche se Pioli dovrà equilibrare il reparto visto che a segnare ci pensa anche Benassi. Al momento Norgaard invece ha perso posizioni nella classifica del rendimento. Edimilson quindi ha una doppia ghiotta occasione: diventare, in modo definitivo, il mediano titolare. E, soprattutto, meritare il riscatto dei viola. Corvino già ci pensa, per ora è più probabile la permanenza rispetto all’addio.

Violanews consiglia

Sembra X Factor: Fiorentina incapace di spalancare la porta per l’Europa

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. glomanti_2150976 - 2 settimane fa

    Più che mediano home made è un mediano volante , cioè che fa il mediano quando gli capita quando si trova per caso in posizione che in effetti non tiene mai e così a Veretout gli tocca fare un po’ di tutto per questo la difesa sta soffrendo e dire che il mercato non ha offerto le occasioni giuste è un insulto all intelligenza dei tifosi, non si ha l interesse primario di ottenere risultati sportivi ma risultati gestionali, altrimenti il centrocamposta lo avremmo comprato adesso invece ci hanno addolcito con gli acquisti per giugno di giocatori che ancora devono dimostrare tutto, io questi articoli non li sento frutto di una libera opinione ma molto di parte dove più che il bene della Fiorentina si ha il rispetto timore interesse verso la diregenza e questo a me fa molto arrabbiare, perché a me da tifoso arrivare noni decimi mi fa soffrire ma non ho voce in capitolo i giornalisti invece in qualche modo possono influenzare l operato della società e vedere articoli che esaltano l inesaltabile mi fa molto arrabbiare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

      Caro amico le assicuro che l’articolo è libero frutto del pensiero del nostro giornalista senza nessun timore reverenziale verso chicchessia. Buona serata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. CippoViola - 2 settimane fa

    Per quello fatto fino ad ora a me Edimilson non è piaciuto.
    Sarà anche migliorato, non lo nego, ma siamo passati da “gravemente insufficiente” a “insufficiente”. Non mi pare che abbia mai applicato il concetto di “regia” né come lo intende l’articolo né come lo intendono in molti e cioè “alla Badelj” o “alla Pizarro” tutto qui.
    Resta poi la questiona Norgaard, un tempo l’ho difeso sperando di vederlo in campo; ma quando è stato inserito mi è sembrato parecchio “indietro” per la serie A.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Etrusco - 2 settimane fa

    A me Pioli dovrebbe spiegare del perché per mezzo campionato Veretout ha coperto un ruolo che odiava fare (e si vedeva), poi ma sto Norgaard? Lo vogliamo vedere per due partite di fila che tanto lì nel mezzo non ci sa nessuno?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. glomanti_2150976 - 2 settimane fa

    Questo articolo è un insulto all intelligenza quantomeno calcistica delle persone….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Stefano Rossi - 2 settimane fa

      Ne aspetto uno tuo! :) Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. alesquart_3563070 - 2 settimane fa

      In effetti si potranno dire tante cose, ma non mi sembra un articolo che possa offendere l’intelligenza di qualcuno. Ha semplicemente descritto la lenta crescita di un ragazzo che cerca di svolgere al meglio il ruolo che gli ha assegnato l’allenatore. Deve sicuramente migliorare, ma progressi ne ha fatti. Ha ancora 21 partite per dimostrare di meritare la Fiorentina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Burlamacchi - 2 settimane fa

    Nonostante la supponenza di qualche commentatore che lo negava, ricordo che Edimilson era stato inizialmente preso per giocare vertice basso del centrocampo.

    Secondo me servirebbe un giocatore diverso, ma quantomeno ha dinamismo e permette di riavvicinare Veretout alla porta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. biongborg - 2 settimane fa

    Non è male e poi anche Badelj aveva tante lacune e nella Lazio non gioca mai

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy