Il GPM della Fiorentina, fin qui il cammino più duro. Dopo il Milan inizia la discesa?

Guardando la classifica si nota che il calendario dei viola è stato decisamente in salita. Domenica – per usare un gergo ciclistico – c’è un Gran Premio della Montagna, l’ultimo picco prima di un (teorico) scollinamento

1 Commento

Una salita come quella affrontata dalla Fiorentina, in questo avvio di stagione, non ce l’ha avuta nessuno. E tutto sommato i viola, pur senza brillare sul piano del gioco, ne sono usciti abbastanza bene fin qui. Se analizziamo il calendario di questo primo scorcio di campionato, si nota infatti che la squadra di Paulo Sousa si è trovata di fronte 5 avversari su 5 (compreso il Genoa, con cui il discorso è in sospeso) che occupano la metà più alta della classifica. Due big come Juventus e Roma, più la rivelazione di queste settimane – il Chievo a 10 punti – e poi Udinese in trasferta, oltre che i rossoblu.

Tutte le altre 19 formazioni della Serie A hanno invece trovato sul loro cammino, almeno una volta, avversarie più abbordabili, almeno sulla carta. Ed in mezzo a questo tour de force, la Fiorentina ha disputato anche la partita più impegnativa del girone di Europa League, col Paok nella bolgia di Salonicco. Insomma, messa così, il bottino di 7 punti (con una gara in meno) deve forse essere ulteriormente apprezzato, anche se è innegabile che i viola non siano ancora riusciti ad esprimersi al meglio. La speranza è che inizino a farlo già domenica, in un altro appuntamento ad alto tasso di difficoltà contro il Milan. Poi dovrebbe iniziare un po’ di discesa, almeno in teoria.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. bitterbirds - 2 giorni fa

    discesa può avere più significati

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy