FOCUS VN – Bruno Gaspar, un motorino sulla fascia destra. In crescita anche in fase difensiva

FOCUS VN – Bruno Gaspar, un motorino sulla fascia destra. In crescita anche in fase difensiva

partita sufficiente per Bruno Gaspar, senza infamia e senza lode. Macina chilometri, in crescita anche in fase difensiva, benché il Bologna non gli abbia creato grossi grattacapi. Il suo apporto non è mancato nemmeno ieri, vedremo come risponderà contro avversari di prima fascia

Squadra che vince non si cambia. Contro il Bologna, Stefano Pioli conferma gli stessi uomini che hanno schiantato il Verona. Compreso Bruno Gaspar nel ruolo di terzino destro. In ballottaggo con Laurini, il portoghese, alla fine, si è fatto preferire all’ex giocatore dell’Empoli. Fin dall’inizio il numero 76 viola spinge molto sulla propria fascia di competenza con continui tagli in profondità, rendendo difficile la vita a Di Francesco e Masina. Come al 28′ quando constringe al giallo il figlio d’arte, procurandosi una punizione che, però, la Fiorentina non sfrutta a dovere.

Nel secondo tempo condivide il corridoio di destra con Gil Dias, entrato al posto di Benassi. Con il connazionale, il classe 1993 si cambia spesso di posizione, accentrandosi e allargandosi a “pestare” la linea laterale. Al 30′ si sovrappone a Dias, tenta il cross, ma viene steso al momento di calciare, facendo così ammonire Helander. Sulla punizione susseguente, però, la Fiorentina non riesce a rendersi pericolosa. Con l’ingresso di Vitor Hugo al posto di Thereau la difesa gigliata passa da tre a cinque. Nel finale scende sulla fascia in contropiede, reclama la palla a Gil Dias, ma l’ex Rio Ave tira in porta di sinistro senza fortuna, rendendo così vana la sgaloppata del compagno.

In definitiva: partita sufficiente per Bruno Gaspar, senza infamia e senza lode. Macina chilometri, in crescita anche in fase difensiva, benché il Bologna non gli abbia creato grossi grattacapi.  Il suo apporto non è mancato nemmeno ieri, vedremo come risponderà contro avversari di prima fascia.

Questi i numeri della sua partita:

Minuti giocati: 95
Cross: 2
Palloni toccati: 31
Palloni persi: 1
Palloni recuperati: 3
Falli fatti: 1
Falli subiti: 4
Passaggi completati: 24
Passaggi sbagliati: 3

LEGGI ANCHE
Le pagelle della stampa: Gaspar più che sufficiente

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Svarcarolo - 5 giorni fa

    Gaspar Diks e Venuti forse per il futuro abbiamo sistemato il ruolo di terzino destro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Lucignolo Viola - 6 giorni fa

    biraghi mi piace duro,anticipa, corre, ci sente e i piedi mi sembra ce l’abbia messi bene.
    gaspar finora spinge e copre sulla destra, s’era abituati in tutt’altra maniera, prima (purtroppo).
    pezzella secondo me (unmeneintendo)tra qualche partita prenderà in mano tutta la difesa… ibbuon astori non è partito proprio al 100% ma secondo me (sonsemprequellocheunseneintende)si ripiglia presto, poi un so voi ma ora quando vedo volare la palla in aria, un c’ho quel ansia come l’anno scorso; mi sembra che sportiello c’abbia un’altra partecipazione un’altra attenzione, certo farà di sicuro qualche cazzata, ma mi da più sicurezza del poero rumeno.
    comunque mercoledì ci sarà da ballare, vedremo se i fianchi destro e sinistro reggeranno l’urto. speriamo!! comunque sempre e soprattutto (soprattutti) FORZA VIOLA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tagliagobbi - 6 giorni fa

    “Senza infamia e senza lode”. Mi farebbe piacere sapere che partita avete visto… mah…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Leonardo da Vinci - 6 giorni fa

    Evidentemente il giornalista ha bisogno di provocare per stimolare la discussione oppure scrive senza guardare le partite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Ottavio - 6 giorni fa

    Ah senza infamia e senza lode….!??!?!’
    L’ennesima dimostrazione che voi di Viola News dovete andare a ripetizione da qualcuno a Coverciano, perchè ci capite davvero poco.
    Ora ce l’avete anche vicino il Centro Tecnico, fateci una capatina….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. alesquart_699 - 6 giorni fa

    Il mio timore era nella fase difensiva, se penso ai movimenti che faceva Tomovic e quelli che fa Gaspar dopo 2 mesi circa di allenamenti specifici, faccio fatica a capire perché Pioli abbia fatto giocare il serbo. Quest’ultimo purtroppo è proprio lento nel capire gli spostamenti degli avversari, e poi è dinamicamente lento. Poi per carità verranno avversari che metteranno in difficoltà il portoghese, già mercoledì il banco di prova sarà molto duro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ghibellino viola - 6 giorni fa

    Anche per me ha fatto un’ottima partita. Ognuno il calcio lo vede a modo suo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Luca-Pisa - 6 giorni fa

    Senza infamia e senza lode? Allora ho visto un’altra partita. Certo che se chi scrive si aspettava Maicon… ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. damci - 6 giorni fa

    non riesco a comprendere come si può definire senza infamia e senza lode la prestazione di Gaspar.Amio modo di vedere nel primo tempo è stato il migliore,nel secondo è un po’ calato,ma ha difeso bene.Voistessi sottolineate che ha fatto ammonire heelander e che ha fatto 24 passaggi corretti su 27.Poi mi associo a Irvine per il resto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Irvine - 6 giorni fa

    Bruno Gaspar ieri sera giocando alto ha tenuto impegnato e soprattutto lontano dall’area il loro giocatore più pericoloso ovvero Di Francesco. Anche questo è gioco difensivo. Per me ha fatto un’ottima partita, uno dei migliori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ceruttigino - 6 giorni fa

    a me sembra un bel giocatore penalizzato dal modulo. deve fare anche il lavoro dell’inconcludente benassi in avanti. in un 3-5-2 per me fa le buche in terra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy