Fiorentina, amaro bianconero… il sapore di beffa è vero

Fiorentina, amaro bianconero… il sapore di beffa è vero

La Fiorentina perde immeritatamente contro la Juventus. E quante cose da recriminare ci sono: l’episodio del rigore, Bernardeschi, il miracolo di Buffon…

1 Commento

Permetteteci di mutuare un sempreverde spot pubblicitario per inquadrare il momento. E’ un sabato davvero amaro per Pioli, la squadra e per chiunque tiene alla Fiorentina. Ieri sera al Franchi si è consumata una sconfitta che fotografa in maniera poco fedele l’andamento della partita. Due gol di distacco, per cominciare, sono davvero troppi. Il palo di Gil Dial e il miracolo di Buffon su Thereau sono lì a testimoniarlo. C’è l’episodio del rigore concesso a Benassi e poi revocato: la critica continua a dividersi ma con il passare del tempo e la consultazione del regolamento appare evidente che Guida e i suoi collaboratori abbiano preso un abbaglio. Succede? Sì, succede. Però quando avviene in partita così è pure peggio, specie se ci sono degli storici precedenti che spingono anche i più puri ad avere qualche cattivo pensiero alla Dino Zoff.

Fin qui ci sono sufficienti motivi per amareggiarsi. La serata però si è complicata ulteriormente con il gol di Federico Bernardeschi. Fischiato ogni volta che toccava il pallone, l’intero stadio lo pungolava. Lui, gli va riconosciuto, è rimasto lucido e ha giocato la partita con disinvoltura. Poi ha guadagnato una punizione e l’ha trasformata, approfittando della barriera viola messa male così come Sportiello. Da lì l’esultanza da pistolero proprio davanti alla tribuna. Al termine della serata l’ex numero dieci ha spiegato chiaro e tondo il suo punto di vista e il suo umore, nessuno spazio alle debolezze o ai romanticismi per il suo passato. E così anche il carrarino si aggiunge all’elenco infinito di ex che hanno trafitto la Fiorentina: un classico. Ce n’è davvero per tutti i gusti, adesso però si riparte con la certezza di essersela giocata e di aver ritrovato il sereno fra la squadra e il Franchi. Prima però una lunga domenica senza la partita della Fiorentina. Tra gli altri malumori e spettri qualcuno intravede pure quello di una gita all’Ikea in famiglia. Amarezza.

Violanews consiglia

MoViola: netta la mano di Chiellini, Guida si fida ma c’è il dubbio Var. La risposta dei quotidiani

Ferrara su Guida e il Var: “Quattro minuti per prendere la decisione sbagliata”

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bollero - 1 settimana fa

    L’uscita di Buffon su Thereau e con piede a martello ?
    Lichtsteiner Alza il braccio sul colpo di testa prima della punizione , coglie il pallone ?
    Nn riesco a vedere, qlcn può rispondere ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy