D’Aversa: “Le mie vacanze con Chiesa, ricordo Federico bambino. Oggi è devastante”

D’Aversa: “Le mie vacanze con Chiesa, ricordo Federico bambino. Oggi è devastante”

L’allenatore del Parma fu compagno di squadra di Enrico Chiesa e tra i due nacque un’amicizia

di Redazione VN

Roberto D’Aversa, tecnico del Parma, ha avuto un rapporto stretto con la famiglia Chiesa, dopo essere stato compagno di squadra di Enrico nelle fila del Siena. Ai microfoni di Dazn lo ha raccontato così a pochi giorni dalla sfida contro la Fiorentina: “Abbiamo trascorso delle vacanze insieme e ricordo quando tenevo Federico in braccio da piccolo. Questo vuol dire che siamo invecchiati (ride, ndr). Enrico aveva qualità tecniche al di sopra della normalità. A Siena è arrivato negli ultimi anni della sua carriera, ma fu molto importante per la squadra che doveva salvarsi, negli anni di Parma e Firenze era uno dei giocatori più devastanti d’Europa. Aveva una rapidità mai vista di saltare l’uomo e tirare, e poi era un professionista eccezionale. Enrico era più centravanti rispetto a Federico che credo dia il meglio di sè partendo dalla fascia, dove può essere devastante. Per struttura fisica e per il modo di calciare i due si somigliano molto”.

PARMA-FIORENTINA SU DAZN, ATTIVALO QUI GRATIS

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy