Batistuta: “Real e Manchester United mi chiamavano tutti gli anni, ho scelto di restare a Firenze”

Batistuta: “Real e Manchester United mi chiamavano tutti gli anni, ho scelto di restare a Firenze”

Le parole di Batistuta sul suo passato in maglia viola

3 commenti

Nel corso della lunga intervista rilasciata a Fox Sport in cui Batistuta di fatto ha ripercorso tutta la carriera, parlando che del suo rapporto con Bielsa (LEGGI QUI), c’è spazio anche per un pensiero sulla Fiorentina. Ecco le parole di Batigol: “Me ne andai da lì perché mi sentivo troppo comodo e non mi piaceva. Avevo bisogno di qualcosa di più, qualsiasi cosa chiedessi mi dicevano di si. Era il momento di cambiare. La Fiorentina era una squadra di metà classifica ma con la consapevolezza che lavorando si potesse diventare campioni. Se avessi chiesto questo me ne sarei andato al Real Madrid o al Manchester United, mi chiamavano tutti gli anni. Ma ho scelto di rimanere in maglia viola”.

VNCONSIGLIA1 leggi anche

*La Uefa controlla la Fiorentina: la situazione*
*Dalla Spagna: Pezzella, il riscatto è praticamente sicuro*

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ghibellino viola - 1 settimana fa

    Mi dispiace che ogni notizia sia il pretesto per paragonare un periodo qualunque ad oggi. Era un’epoca diversa. L’Italia era la nazione dove TUTTI volevano giocare. Ad esempio francescoli giocava nel Cagliari, una squadra che lottava per salvarsi. Un po’ come se james rodriguez oggi giocasse nel Genoa. Azionare il cervello please

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Antonio da Papiano - 1 settimana fa

    Non sei andato via perché Vittorio Cecchi Gori l’ultimo grande presidente della Fiorentina ti pagava profumatamente. Certo poi siamo finiti in C2…abbiamo fatto una brutta fine ma le emozioni che ci hai regalato non hanno prezzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BlandoTifoso - 1 settimana fa

      Appunto ogni anno lui batteva cassa perche se ne voleva andare via e ogni anno Vittorio gli aumentava lo stipendio.. Ora potrebbe evitare di fare il santo, Oltretutto è giusto loro non sono tifosi, loro lavorano e lo fanno per i soldi come tutto il resto del mondo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy