Bigica: “Voglio che i miei diventino uomini, prima che calciatori”. E su Sottil…

Bigica: “Voglio che i miei diventino uomini, prima che calciatori”. E su Sottil…

Così Bigica ai microfoni dei media presenti alla presentazione della Dommo Cup

di Redazione VN
Emiliano Bigica

Il tecnico della Primavera viola Emiliano Bigica è stato uno dei premiati in occasione della presentazione della Dommo Cup (insieme a lui anche Sottil). Di seguito le sue parole: “Lavorare a stretto contatto con i giovani non è facile, io ho iniziato dagli Allievi, poi la Primavera. Fasce d’età particolari in cui l’allenatore può ancora determinare il modo di essere dei ragazzi. La cosa che mi preme di più è che loro diventano prima uomini e poi calciatori.

Da calciatore ho bruciato le tappe, da allenatore sto facendo invece tutti gli step. Sono felice che la Fiorentina mi abbia dato questa possibilità, il nostro cammino fino ad ora è stato buono e speriamo di continuare così fino in fondo.

Sottil? Io sono dell’avviso che la fortuna di una squadra, di un allenatore la facciano i calciatori. Riccardo è uno dei tanti buoni profili che abbiamo nel nostro settore giovanile, lavora da anni in un certo modo ed è in grande sinergia con la prima squadra. I Chiesa, i Bernardeschi, i Babacar stanno a testimoniare quanto di buono fatto dalla società di recente. Sono convinto che se continueremo a far bene con la Primavera lui e altri potranno essere presi in considerazione dalla prima squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy