#ConfrontoViola: Violanews sta con Sconcerti

#ConfrontoViola: Violanews sta con Sconcerti

Mario Sconcerti ha chiesto pubblicamente l’apertura di un dialogo costruttivo fra Andrea Della Valle e i tifosi della Fiorentina

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia

Giovedì sera ho ascoltato le parole di Mario Sconcerti che oltre ad essere uno dei giornalisti sportivi più autorevoli ha avuto modo durante la gestione Cecchi Gori di far parte del settore dirigenziale. Chi meglio di lui può rappresentare le tre anime del mondo del calcio: società, stampa e tifosi? Forse nessuno. Ho ascoltato al Pentasport il suo appello accorato a cambiare la situazione che si è venuta a creare ed essendo anche il sottoscritto un tifoso della Fiorentina, nonché facente parte della stampa che segue da tanti anni la squadra viola, non posso che aderire alla sua proposta mettendo a disposizione il sito che dirigo che tra l’altro ha un forum frequentatissimo da tifosi appassionati. Tutto questo per il bene della Fiorentina perché la rassegnazione e l’indifferenza sono il peggiore dei mali.

Sconcerti ieri ha detto “Penso che più che disfattismo ci sia abbandono. Non sappiamo dove andremo o dove arriverà questa Fiorentina” e poi ancora “Questo è un modo per sopravvivere e in Fiorentina non c’è più costruzione. C’è una tranquillità allarmante da parte della città. Nessuno pretende niente ma forse alcune risposte sul programma della Fiorentina meriterebbero il loro spazio“.

Ecco che la richiesta di Mario Sconcerti di un dibattito pubblico tra Andrea Della Valle e tifosi mi trova d’accordo perché “Il primo problema è che abbiamo una società che non parla e che non si assume il proprio ruolo. Io posso accettare tutto – dice Sconcerti -ma prima di tutto vorrei un dialogo. Devono parlare i Della Valle, non Corvino… Possiamo accettare tutto ma non il silenzio“. 

Tutto questo ovviamente, è sottinteso e non derogabile, senza il minimo accenno di violenza da parte di nessuno.

Per discutere di tutto questo sui social usate l’hashtag #ConfrontoViola

RIASCOLTA LE PAROLE E LA PROPOSTA DI MARIO SCONCERTI

32 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. fabio1926 - 1 settimana fa

    Io dico che più che il silenzio assordante dei Della Valle alla Fiorentina fanno più male le chiacchiere di troppi commentatori. Lasciate un po’ in pace questa squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 1 settimana fa

      No, il male peggiore è il prosciutto sugli occhi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio.godiol_884 - 1 settimana fa

    Vero.. il silenzio assordante dei DV è scocertantante ed anche incomprensibile…non porta sicuramente nessun beneficio ne a loro ne alla squadra….autolesionismo puro e francamente hanno stufato tutti…anche quelli come me, che hanno una tolleranza immensa…Sconcerti però fa delle affermazioni nettamente all’opposto di un mese fa..quando parlava di una squadra dal futuro roseo con un allenatore ideale per costruire un gruppo di grande valore….come tutti i giornalisti pronti alle lodi del momento per poi smentirsi alle prime difficoltà….così sono capace anch’io.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vecchio briga - 1 settimana fa

    E vi svegliate tardi di nulla! Come sempre quelli che qualche imbecille definiva “lenzuolai” avevano ragione. Come sempre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. SOLOROGER - 1 settimana fa

    caro Redellamaratona oggi basta aver giocato 3 partite e ti chiamano in Nazionale…. Di tutti i nomi che hai fatto non ce n’e’ 1 che assomigli ad un potenziale campione…. milenkovic se venisse davvero qualcuno con 40 ml ci vado io subito a portarlo. Hugo tutte le domeniche ne combina una, Pezzella lasciamo perdere, Simeone, Benassi, Laurini ecc. ecc. tutta fritturina mista senza ne arte ne parte infatti erano tutti dei fuori rosa nelle altre squadre e li abbiamo presi al mercato delle occasioni. Avevamo un centrocampista, per noi discreto e l’abbiamo mandato via per 200.000 euro all’anno, non abbiamo neppure un centravanti in panchina, credo sia l’unico caso dalla prima categoria alla serie A e sono anni che ad ogni mercato la Società fa importanti utili….probabilmente devono rientrare dei famosi e fantomatici 200ml che a Radio Bruno ogni sera ci raccontano spesi dai DV…Gli investimenti in strutture di cui parli non esistono, non ci sono! Le giovanili sono sballottate ovunque, la prima squadra ha avuto un specie di centro sportivo a costo zero e sullo stadio è un tam tam di rimpalli con il Comune..Per far aumentare gli introiti l’unico modo è partecipare stabilmente alle competizioni europee (possibilmente la champions), tenere i buoni calciatori e investire su persone specializzate nel marketing oltre che nelle strutture. Di tutte queste cose i DV non ne fanno neanche mezza ed infatti gli sponsor si allontanano e la visibilità scende e si riduce anno dopo anno….siamo come quei Ristoranti in crisi che per cercare di diminuire i costi abbassano la qualità del cibo e del servizio….ci ammazzano piano piano a cottura lenta. Oltretutto ogni tanto dobbiamo anche sentirci dare le lezioni di vita da quel simpaticone del Dott. Panerai. Tutti uniti per mandarli via il prima possibile, non c’e’ speranza e per arrivare decimi o dodicesimi basta qualsiasi presidente..non importa avere i grandi imprenditori DV.Sono d’accordo con Il Registrato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. redellamaratona - 1 settimana fa

    Certo il colloquio sarebbe utile,ma credo che sia difficile.Andrea ha chiaramente parlato a Luglio degli obbiettivi e del mercato viola,ricevendo solo critiche.La società è ambiziosa ma vuol rimanere in autogestione e investire su strutture,perché,se non aumenti radicalmente gli introiti non puoi competere con certe società anche con interventi importanti della proprietà.Da qui deriva la scelta di puntare sui giovani.Credo che se analizzassimo i giocatori singolarmente,faremo valutazioni diverse da quelle degli opinionisti che seguono solo i risultati.Se vinci tutti bravi se perdi tutti COGLIONI.LaFont uno dei portieri giovani più promettenti in Europa,Milenkovic nazionale con valore di mercato tra i 30/40 milioni Pezzella nazionale Argentino VITOR HUGO sicuramente ottimo centrale Biraghi nazionale italiano,Veretout grande centrocampista voluto da quasi tutte le squadre più forti,Benassi nel giro della nazionale e con valutazione di mercato altissima,Edmilson nazionale Svizzero,SIMEONE nazionale argentino(non delLussemburgo)Piaca nazionale croato(secondo ai mondiali)Chiesa non ne parlo nemmeno.Riserve il terzino sinistro(non so come si scrive)nazionale Ceccherini buon giocatore Laurini degna riserva,Dabo nel giro della nazionale ecc.ecc.Credo quindi che le basi siano buone e secondo me dovrebbero essere sfruttate meglio dall’allenatore(una squadra giovane dipende molto dai consigli del mr).Bisogna parlare di calcio e non fare solo commenti sui risultati,o fomentare la piazza come il GOBBO BUCCHIONI.Saluti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cinghialino - 1 settimana fa

      Son molto d’accordo, niente da eccepire sui giocatori singolarmente. Manca un elemento importante a centrocampo, e forse è quello che davvero è mancato in questo mercato estivo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Gasgas - 1 settimana fa

      Peccato che in campo non ci va Bucchioni ma tutta quella serie di buoni giocatori che dici te… Parlando proprio di calcio, quello che avviene nel rettangolo verde, non nelle radio, io vedo tanta mediocrità, giocatori lodevoli per impegno, ma tecnicamente limitati. La classifica del resto parla chiaro. E non possiamo nemmeno lamentarci degli arbitri…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. redellamaratona - 1 settimana fa

        La classifica la vedremo alla fine,comunque devi tener conto del livello generale del calcio italiano.Prendo per esempio l’Atalanta, tranne il Papu il livello generale non è superiore alla Viola,ma il gioco è sicuramente migliore.I giocatori venduti dall’Atalanta non fanno una grande carriera.Il prode Bucchioni critica sempre Corvino mentre quando c’era Pradè anche gli errori più grossolani andavano bene.Strano no?Pjaca per Bucchioni era un fuoriclasse troppo bravo per la Fiore e ora parla di acquisto sbagliato.Comunque quando ci sono tanti nazionali non puoi affermare che il livello dei giocatori sia scadente.Sono giocatori giovani che devono crescere con il tempo.Da sempre si afferma che la Viola deve puntare sui giovani e credo che questa sia la strada giusta.Forza Viola tifiamo tutti uniti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Gasgas - 1 settimana fa

          Per quanto riguarda l’Atalanta, sarebbe sufficiente che quella specie di DG che abbiamo andasse ad imparare come si gestisce un settore giovanile. È tre anni che si deve stare uniti, avere speranze, essere ottimisti… È una discesa continua.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. redellamaratona - 1 settimana fa

            Guarda che la Fiorentina ha uno dei migliori settori giovanili d’Italia anche l’anno scorso è arrivata seconda e i vari Chiesa,Bernardeschi,Babacar,Sottil,Cerofolini Gori,ecc.ecc.sono usciti dal settore giovanile.Di tutto si può accusare Corvino tranne di non gestire bene il vivaio.Comunque io non mi riferivo all’Atalanta in senso negativo,anzi,suggerivo solo che oltre ai giocatori conta l’allenatore quando si ha una squadra di giovani.

            Mi piace Non mi piace
  6. andrea333 - 1 settimana fa

    Sarebbe ottimo. sarebbe l’unico modo per convivere amichevolmente finché non trovano un acquirente .Loro sono stati chiarissimi vogliono vendere la Fiorentina e in alternativa il loro piano B è quello dell’autofinanziamento. andrea della Valle a Moena e parlò apertamente. Se non bastano le loro parole guardiamo i fatti
    Hanno richiamato Corvino non per fare una squadra più forte ma per ridurre le spese e lo abbiamo visto tutti negli ultimi due mercati.
    Tutti i tifosi viola sono consapevoli di questo una parte è arrabbiata e li vuole cacciare subito l’altra parte vuole i della Valle solo perché non c’è un’alternativa a loro. Ma a nessuno piace questa situazione .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Gasgas - 1 settimana fa

    Per chiedere loro di mandare a casa Corvino. Perché per il resto è tutto chiaro, autofinanziamento. Allora l’unica richiesta può essere di farlo bene coniugando aspetto economico e sportivo, cosa che il Mago del Salento non sa fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ALESSANDRO - 1 settimana fa

    Buonasera,
    punto primo il dialogo c’è quando entrambe le parti lo vogliono e qui apro una parentesi siamo certi che la proprietà voglia ciò. Ho letto vari commenti dove si dice che la piazza è scontenta e che la proprietà se non ho capito male non ne è a conoscenza io credo che lo scontento ammesso che ci sia lo puoi manifestare in tante maniere e qui chiamo in causa il Sig. Pestuggia che se non erro nel passato attraverso Radio Blu ed insieme a David Guetta ha più volte criticato la Gestione Cecchi Gori (L’ attuale Dirigenza i giocatori come Rui, Bati e O Animale se li sogna) si ricorda quando effettivamente lo Stadio era il 12 uomo in campo ? Ecco oggi abbiamo a mio avviso 20.000 abbonati che accettano passivamente il volere della proprietà che anno paura che se ne vadano e lo faranno forse quando avranno trovato chi gli costruisce lo stadio o avranno venduto i migliori della rosa ma che ad oggi non hanno trovato una tifoseria compatta stile la contestazione al Conte Flavio Pontello o a Cecchi Gori dopo la partita con il Grashopper e per la firma di Terim. Forse sono vecchio ma fino a quando allo stadio non si respirerà quest’ aria nella correttezza delle regole non ci sarà mai un confronto costruttivo per il bene della squadra ma sopratutto dei tifosi che si autofinanziano per la passione che hanno e la Proprietà. Grazie e Forza Viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 1 settimana fa

      Buonasera Alessandro, certamente ricordo le critiche alla gestione Cecchi Gori (l’ultima) e come potevamo non criticare una società che poi ci ha fatto fallire? Quanto al pensiero attuale di Sconcerti: nessuno impone niente ai Della valle che sono liberi di ignorare la richiesta, ascoltarla e rifiutarla oppure accettarla. Buona serata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Dellone68 - 1 settimana fa

      Buonasera Alessandro, solo per dirle che io ho l’abbonamento e continuo a farlo, ma non per questo amo questa proprietà. Io voglio che se ne vadano ed anche alla svelta. Penso che molti abbonati non amino i Della Valle, almeno da quando Montella se n’è andato. Vanno allo stadio per amore della Fiorentina. Ci vuole una contestazione robusta per mandarli a casa, ma non una contestazione della Fiesole quanto dell’intero stadio. Ricorda “guardaci, guardaci, guardaci le spalle o Pontello guardaci le spalle!”. Se tutto lo stadio tornasse ad urlare questo slogan, dando la schiena alla tribuna allora questi soggettoni di Casette d’Ete forse avranno un sussulto.
      Concordo comunque con la sua opinione.
      Saluti e sempre Forza Viola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Soloultras73 - 1 settimana fa

        Precisazione….guardaci le spalle era rivolto a Cecchi Gori e non a Pontello.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Dellone68 - 1 settimana fa

          Mah io la ricordo diversamente. Ti premetto che c’ero. Però è passato parecchio tempo ed all’epoca dei Pontello avevo intorno ai diciannove anni. Mi pare proprio di non sbagliare. Comunque, se l’abbiamo detto anche per Cecchi Gori non cambia di molto il concetto. Ciao.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ilRegistrato - 1 settimana fa

    Un confronto con ADV che ha l’uno per cento della societa’ non serve a nulla. Ci vorrebbe un confronto con chi ha il 99% che e’ DDV. E il confronto dovrebbe riguardare sopratutto il programma di uscita dei DV dalla societa’, il resto sono chiacchiere che non servono a niente perche’ e’ chiaro come il sole che a DDV la Fiorentina non interessa piu’ e cio’ e’ perfettamente legittimo, quindi nessuna polemica qui. Queste sono dunque le domande a cui DDV dovrebbe dare almeno un’indicazione. Quanto e’ il valore approssimativo della societa’ viola che viene stimato dai DV? Con quale tempistica si pensa di dare mandato ad un advisor per trovare un compratore? Supponendo acquisito il diritto da parte della societa’ viola di investimenti immobiliari nell’area ex-mercafir questi diritti saranno ceduti al compratore? Quanto viene valutato il diritto di un investimento immobiliare alla ex-mercafir? E infine, nel caso di vendita della societa’ e’ possibile prefigurare una quota della societa’ destinata all’azionariato popolare magari con capofila il commune di Firenze? Queste sono le domande vere, per il resto DV soldi nella Fiorentina non ne mette e la squadra non la segue, sono due fatti che dovranno essere accettati da tutti quanti i tifosi prima o poi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 1 settimana fa

      Perfettamente d’accordo. Mi piace anche il discorso dell’azionariato popolare che dovrebbe essere studiato e valutato, anche con il concorso del Comune. I Della Valle devono chiaramente assumersi la responsabilità, davanti alla città, di proporre una exit strategy che sia sostenibile. Concordo con il fatto che non possano spifferare tutto ai quattro venti, ma almeno devono dire a chiare lettere o con altre modalità, che la società è in vendita e che di fronte ad un compratore non ci si tira indietro. Non parlano loro? Stiano pure zitti allora, ma usino altre istituzioni per fare arrivare il messaggio ai compratori, ovvero che la Fiorentina è in vendita. Usino il Comune, il Presidente della Repubblica, il mio gatto (che non ho) chi gli pare. Ma lo facciano. Invece la sensazione è che stiano qua a tirare il collo alla gallina dalle uova d’oro, direi che ora possono darsi una calmata ed accomodarsi. Il Comune dia una mano, anche sottotraccia, a trovare un compratore dignitoso. Il resto lo faccia pure il mercato. Infine, diano un messaggio ai tifosi. E’ un loro dovere. La società è tecnicamente loro, ma stanno lavorando anche sulla pelle di una città. Come si permettono? Vediamo un pò come va a finire questa storia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. riccard_746 - 1 settimana fa

      Perfettamente daccordo…..in tutto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Unsenepoppiu - 1 settimana fa

    L’unica cosa da chiedere ai D.V. è quanto tempo ancora dovremo attendere prima che cedano la società?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Baccello - 1 settimana fa

    Ricondivido parte del pensiero di Kewell, pubblicato ieri in un commento. Trovo sia una delle cose più intelligenti mai dette su questo forum:

    Eppure con dirigenti capaci la piazza di Firenze potrebbe coniugare tranquillamente autogestione e ottimi risultati, da qui il mio più grosso interrogativo: ma DDV lo sa che i soldi vengono sperperati ma gli basta il segno più in bilancio a fine anno e se ne frega altamente dei tifosi? O gli raccontano che meglio di così non si può fare e gozzovigliano alle sue spalle??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user - 1 settimana fa

      I soldi NON vengono sperperati altrimenti non ci sarebbe un segno più sul bilancio.
      Credo che sia tu che Kewell non abbiate capito che i Della Valle SANNO TUTTO!
      Ti pare che DDV non sappia le cose quando il più potente trade union tra lui e Corvino è Cognigni?????
      Ragazzi sveglia!!!
      I DV non devono stare in autofinanziamento devono investire nella Fiorentina!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Baccello - 1 settimana fa

        Amico, da un punto di vista sportivo sono sperperati, per incompetenza e per sfortuna.

        Il Napoli è in autofinanziamento ma investe con grande oculatezza. La crescita sportiva del Napoli è sotto gli occhi di tutti.

        Ti vorrei ricordare che non molti anni fa eravamo avanti noi, poi una malaugurata estate le nostre strade si sono divise: con a disposizione più o meno lo stesso budget (loro avevano venduto Cavani, noi Jovetic e Nutellino) il Napoli ha pescato il jolly (Higuain, che gli ha fruttato gol e 100MLN) noi la luna nera (Pepito e Marione, sei mesi di gol, MLN di stipendi per poi svincolare)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Baccello - 1 settimana fa

          Di esempi ce ne sono ben altri: tre estati fa il ciclo Montella e il ciclo Benitez erano ai titoli di coda, ci lasciavano due squadre demotivate ma costruite alla grande. Il Napoli ha preso un allenatore che aveva dimostrato tanto l’anno prima (Sarri, voci dicono che lo abbiamo rifiutato perchè non abbastanza fancy per i DV) noi uno che collezionava insuccessi in campionati dimenticati da Dio. Risultato dopo il fuoco di paglia dei primi mesi una squadra completamente allo sbando completamente ridimensionata affidata ad un allenatore che mediocre è un eufemismo, un’altra che arriva seconda in campionato con 91 (91!!) punti lasciata poi nelle mani di uno degli allenatori più vincenti della storia

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user - 1 settimana fa

    Rifletti folder,non è tanto importante ai fini del risultato perchè in linea di massima sono d’accordo con te.E’ inutile cercare il dialogo con chi non sa e non vuole dialogare.Ma è importante un altro aspetto della vicenda.Che finalmente vengano prese delle posizioni nette che facciano capire il grande malcontento che c’è nella piazza da PARTE DEI GIORNALISTI!
    Che allo stadio facciano o no un coro DV vattene conta il giusto ma se parte della stampa comincia a muoversi non so quanto possa lasciare indifferenti chi comunque HA BISOGNO della stampa.
    Capisci la differenza?
    E io sono grato a Sconcerti e Violanews per questo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 1 settimana fa

      Su questo sono pienamente d’accordo con te!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ZenoViola - 1 settimana fa

    Mah… Secondo me non c’è molto da dire, la Fiorentina dei DV è questa e non so quanto si possa sperare in qualcosa di più. Le parole contano fino a un certo punto e i fatti son quelli che vediamo da almeno 4 anni a questa parte. Se ci fosse la volontà di fare il meglio possibile con entusiasmo, tenacia ed intelligenza perchè non lo avrebbero già fatto?
    Sempre speranzoso di essere stupito ma ci credo poco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user - 1 settimana fa

    E l’ora di finirla con la paura/interessi personali che purtroppo animano la maggior parte di chi parla di Fiorentina.
    Non ho altro da aggiungere.
    Brava redazione di Violanews.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Cinghialino - 1 settimana fa

    Sono d’accordo,mi piace questa presa di posizione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. folder - 1 settimana fa

    Dialogo?Per sentire sempre le stesse risposte o gli stessi discorsi sparati a iosa da ADV e reiterati negli anni??Si sta meglio se sta zitto e si fa vedere il meno possibile:tanto per quello che conta…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy