Niente da fare, il tridente atalantino è indigesto per la Fiorentina

Niente da fare, il tridente atalantino è indigesto per la Fiorentina

Pioli cerca una nuova soluzione ma il gioco non gli riesce e Gasperini lo infilza per tre volte

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia

Fiorentina vs Atalanta atto secondo, come nei film che si rispettino e che fanno incassi al botteghino. Quattro giorni dopo il 3-3 di Coppa torniamo a misurarci con l’Atalanta, ma questa volta in casa dei bergamaschi. Pioli cerca di correggere la formazione di partenza lasciando a sedere Vitor Hugo che aveva preso una bambola niente male contro Ilicic e ripresentando Ceccherini accanto a Milenkovic e al rientrante Pezzella. Ma questa volta appesantisce la difesa inserendo in un (molto) ipotetico centrocampo a quattro Laurini e Biraghi con il compito di spingere, ma soprattutto di raddoppiare su Ilicic e Gomes. Risultato: i due nerazzurri vanno in gol e la Fiorentina resta in barca a centrocampo visto che Edimilson latita per quasi 80 minuti e si fa vedere solo nel finale. Il malcapitato Veretout sembra un toro alle prese con i matador bergamaschi che lo infilzano da tutte le parti. E da solo non può che naufragare anche lui.
E l’attacco? Parte a razzo con Muriel in gol, Chiesa imprendibile e Simeone a lottare su tutte le palle. Poi Chiesa e Muriel si scontrano con il fisico degli avversari, Simeone al 60′ finisce la benzina ma resta in campo senza più dare segno di vita (ma un cambio non ci stava?). E senza l’apporto da dietro del centrocampo poco possono fare anche i campioni.
Già perché una volta si diceva che le partite si vincono e si perdono a centrocampo. Proprio così, oggi la Fiorentina l’ha persa a centrocampo lasciando completamente la palla agli avversari che soprattutto nel secondo tempo hanno letteralmente mangiato i viola. Sperando che questa sconfitta possa insegnare qualcosa a Pioli su come affrontare Gasperini nell’ultima partita che conta della stagione viola, la Fiorentina torna nell’anonimato più completo del centro classifica senza, per ora, poter sperare di centrare la coppa per questa strada. La stagione è lunga, ma le squadre davanti ai viola viaggiano al momento a velocità superiore e con una squadra che botta botta incassa tre gol non si può proprio andare lontano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy