Serie A – In campo per “Save The Dream Week” 2017

Serie A – In campo per “Save The Dream Week” 2017

In occasione della 33a giornata in tutti gli stadi sarà promosso il numero 45518 per aiutare a finanziare acquisti di ausili tecnologici sportivi per persone affette da disabilità

Commenta per primo!

Questo weekend, in occasione della 33a giornata di campionato, nei 10 stadi della Serie A TIM scenderà in campo la “Save The Dream Week” 2017, che quest’anno sostiene la Disabili No Limits Onlus della campionessa paralimpica Giusy Versace promuovendo il numero solidale 45518.

Da sabato 22 a lunedì 24 aprile l’iniziativa di Save the Dream, progetto internazionale rivolto ai ragazzi con lo scopo di promuovere i valori e l’integrità dello sport, diffonderà il messaggio della campagna col supporto di Qatar Airways ed in collaborazione con Lega Serie A ed i club del campionato attraverso striscioni dedicati, sorretti da un gruppo di ragazzi durante l’ingresso in campo delle squadre, messaggi audio e video clip che verranno proiettati negli stadi. Inoltre, in occasione del match Fiorentina-Inter di sabato 22 aprile, ore 20.45, la stessa Giusy Versace promuoverà la raccolta fondi durante l’intervallo insieme ai giovani raccattapalle della squadra viola, per sensibilizzare in maniera ancora più forte il pubblico sugli spalti e a casa.

La campagna con numero solidale 45518 di Disabili No Limits Onlus e Save the Dream è attiva fino al 28 aprile: tramite l’invio di un sms si potranno donare 2 euro, mentre per ciascuna chiamata da rete fissa il valore della donazione potrà essere di 2 o 5 euro. Con i contributi raccolti nella Save the Dream Week, verranno finanziati gli acquisti di ausili a tecnologia sportiva avanzata non previsti dai sistemi sanitari nazionali, come sedie a ruote ultraleggere e protesi in fibra di carbonio, da donare alle persone con disabilità in difficoltà economica al fine di migliorare sensibilmente la qualità della loro vita.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy