Martorelli su Gonzalo: “I tempi sono ristretti: l’agente avrà in mano un’alternativa”

Martorelli su Gonzalo: “I tempi sono ristretti: l’agente avrà in mano un’alternativa”

L’opinione dell’agente Giocondo Martorelli sulla questione Gonzalo: “Ridursi a 7 mesi dalla fine del contratto non è mai positivo”

L’agente Fifa e procuratore, Giocondo Martorelli, è intervenuto ai microfoni di Radio Blu a proposito della situazione di Gonzalo Rodriguez alla Fiorentina: “Il mio ragionamento è da agente e penso che il procuratore dell’argentino in questi mesi sicuramente si sarà guardato intorno in caso di non accordo con la Fiorentina. Avrà qualche idea. Le valutazioni del giocatore si fanno non per il momento che vive, ma nella sua totalità. Come procuratore non riterrei giusto di abbassare l’ingaggio al capitano di un 25%. Se il giocatore ha dato la disponibilità di un solo anno e non chiede aumento, è legittimo che venga mantenuto lo stesso contratto. Quando si arriva a 7 mesi dalla scadenza senza parlare non è mai positivo. Ad esempio uno come Bernardeschi, a due anni dalla scadenza, la società viola correrà a prolungare. A prescindere da tutto, arrivare a 7 mesi dalla fine, è una situazione negativa di per se. La società farà le sue valutazioni: preferisco tenerlo, ma oltre determinate cifre mi guardo intorno. Babacar ha aspettato la fine del contratto per avere un ingaggio altissimo. Siamo in una fase di tempi ristretti per tutti: il procuratore avrà in mano alternative che lo gratificano”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy