Dopo Gerson, Sabatini scarica anche Pastore: “Mi imbarazza, cambi mestiere”

Dopo Gerson, Sabatini scarica anche Pastore: “Mi imbarazza, cambi mestiere”

Il dirigente critica duramente Pastore, scoperto ai tempi del Palermo: “Non posso vederlo così”

di Redazione VN

Walter Sabatini non ha peli sulla lingua e non si fa problemi ad entrare a gamba tesi su giocatori da lui scoperti. Successe così in estate con Gerson, nei giorni in cui stava approdando alla Fiorentina, mentre oggi è il turno di Javier Pastore. L’ex dirigente della Roma, oggi alla Samp, a Teleradiostereo ha detto del Flaco: “Non posso vederlo così, mi imbarazza moltissimo. Lui dominava il campo e abbagliava la gente. Deve attingere alla garra, all’orgoglio argentino se ce l’ha: se no è meglio che si dedichi ad altro”. E poi su Zaniolo: “Non sono stato io a scoprirlo, né ho aiutato a portarlo alla Roma. Sono arrivato all’Inter quando era già tutto fatto, merito di Ausilio. Come merito di Monchi averlo portato in giallorosso”.

 

vnconsiglia1-e1510555251366

Paci: “Ho goduto per Spalletti, i toscanacci sono antiviola. Ora vinciamo la Coppa Italia”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy