Donadel furioso: “Non parlo dell’arbitro sennò mi fermano per cinque anni”

Donadel furioso: “Non parlo dell’arbitro sennò mi fermano per cinque anni”

“Loro hanno iniziato la partita non giocando, ma mettendola sulla rissa. Forse erano d’accordo con l’arbitro che non gli fischiava mai un fallo”

1 Commento

“Oggi è meglio se non parlo dell’arbitro, sennò la prossima partita me la fanno giocare tra cinque anni”. È furioso l’ex centrocampista viola Marco Donadel al termine della finale di Eastern Conference della Mls persa 5-2 ai supplementari dai suoi Montréal Impactcontro i Toronto Fc di Sebastian Giovinco. “Loro hanno iniziato la partita non giocando, ma mettendola sulla rissa. Forse erano d’accordo con l’arbitro che non gli fischiava mai un fallo. Giocavano palla lunga e venivano a darci botte senza che ci fischiassero mai un fallo, quindi eravamo un po’ in difficoltà. Però siamo riusciti a segnare e a giocare. La verità è che hanno fatto qualche gol in più e sono in finale. Hanno dimostrato di essere migliori, così come noi abbiamo dimostrato di essere superiori a quelli che abbiamo battuto. Siamo secondi in questo lato della Lega e ce lo siamo meritato. Il vero rammarico è essere stati in vantaggio 3-0 in casa a 20-30 minuti dalla fine, con quel predominio totale della partita. Eravamo in controllo totale. Prendere due gol per due disattenzioni è il vero rammarico di questa finale”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ls22 - 1 settimana fa

    Due rigori negati, continue provocazioni sue ad Altidore, hanno fatto due gol fortunosamente e si sono presi 5 pappine una meglio dell’altra. Meglio che non parli si…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy