Calciopoli toscana, deferita anche la Fiorentina per responsabilità oggettiva

Calciopoli toscana, deferita anche la Fiorentina per responsabilità oggettiva

Il provvedimento del Procuratore federale deriva dalle contestazioni mosse a Fiorini, all’epoca tesserato del club gigliato come preparatore atletico

di Redazione VN

L’inchiesta sulla “calciopoli” toscana arriva a una svolta dal punto di vista della giustizia sportiva, scrive La Nazione. Infatti, come informa una nota della Federcalcio, “il Procuratore federale, sulla base dell’indagine portata avanti dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Prato guidata dal Procuratore Capo Giuseppe Nicolosi e dopo aver condotto a termine l’attività istruttoria in sede disciplinare, ha deferito al Tribunale federale nazionale – Sezione disciplinare 10 club toscani e 19 persone per una serie di violazioni nel tesseramento di giovani calciatori stranieri e per il tentativo di alterare alcune partite dei campionati di Eccellenza e Promozione toscani”.

Si tratta di contestazioni di vario tipo, con posizioni diversificate, che riguardano la stagione 2016/2017. I club deferiti sono, a vario titolo, la Sestese, il Prato, il Firenze Ovest, l’Aglianese, il Porta Romana, il Grassina, la Bucinese, la Nuova Ac Foiano, lo Zenith Audax. Deferita anche la Fiorentina per responsabilità oggettiva in merito alle contestazioni mosse a Stefano Fiorini (all’epoca tesserato del club gigliato come preparatore atletico), fatti comunque che non riguardano la società viola.

Violanews consiglia

Calciopoli e falso in bilancio: sospiro di sollievo viola, Gazzoni a bocca asciutta

Nicchi: “Buffon dovrebbe stare attento a ciò che dice. Elezioni Figc? Rischio nuova Calciopoli”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy