VIDEO – Nuovo stadio Milano: presentati i due progetti. Entro il 10/10 la risposta del Comune

Presentati i due progetti per riqualificare l’intera area di San Siro: un masterplan da 1,2 miliardi di euro. Ecco uno dei due modelli (VIDEO)

Il futuro di Inter e Milan inizia davvero a prendere forma. I club hanno presentato i due progetti finalisti per la costruzione dello stadio che sostituirà il Meazza e i piani per la riqualificazione dell’intera area di San Siro, un ricchissimo masterplan da 1,2 miliardi di euro. Entro il 10 ottobre dovrà arrivare la risposta del Comune sulla dichiarazione di pubblica utilità del progetto, poi Inter e Milan sceglieranno tra gli “Anelli di Milano”, lo stadio del consorzio italoamericano Manica-Cmr Sportium, e la “Cattedrale” degli americani di Populous. Due arene bellissime e diversissime.

“Il futuro è adesso, ogni leggenda deve passare il testimone alle generazioni future”, dice il video di presentazione del primo progetto. Lo stadio di Manica-Cmr Sportium ha la forma di due anelli che sembrano sospesi, che si incrociano ma restano in posizione opposta. Simboleggiano le due squadre, decise a puntare insieme al futuro. La conservazione del prato del Meazza sul tetto della zona commerciale, dove tutti potranno giocare, è il modo per non dimenticare lo stadio di oggi. I volti di 16mila tifosi lungo le facciate dello stadio una delle cose più innovative. “San Siro ha un’atmosfera incredibile – spiega David Manica -, noi vogliamo fare ancora di più. I tifosi saranno più vicini al campo, faremo uno stadio che cambia faccia e colori, non solo grazie alle luci. Un progetto per la gente”.

Populous risponde con lo stadio parallelepipedo che richiama le guglie del Duomo e cambia faccia e colori grazie a un gioco di vetri e luci. “Uno stadio ispirato da Milano – raccontano gli americani – non solo dal Duomo e dalla Galleria Vittorio Emanuele, ma anche dal presente architettonico della città. Il Meazza è un simbolo, noi vogliamo che il nostro stadio sia subito riconoscibile, sia storico ma anche futuristico: vogliamo che diventi un’icona”. Qui il prato del Meazza non c’è, ma il museo dello storico stadio sorgerà proprio dove oggi c’è il campo. Tocca a Inter e Milan, adesso, scegliere chi costruirà la loro nuova casa.

(Gazzetta.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy