STUDIO VN – Fiorentina: età media in aumento costante dal 2012/13

STUDIO VN – Fiorentina: età media in aumento costante dal 2012/13

Dal primo anno di gestione Montella, la rosa della Fiorentina è sempre più “vecchia”. I dati che abbiamo elaborato lo confermano

di Simone Torricini, @TorriciniSimone

Dopo una fase di stallo che ha fatto discutere con insistenza nelle ultime settimane, ieri si è finalmente sbloccato il mercato della Fiorentina con l’ufficialità del primo innesto stagionale: Bartlomiej Dragowski (LEGGI QUI), portiere polacco classe ’97.

Se da un lato, a primo impatto, la giovane età dell’ormai ex Jagiellonia ha stupito un po’ tutti, dall’altro è stata compresa con il passare dei giorni la politica della società sul mercato. Faragò, Praet, Ruben Vezo, Hernani, Pjaca, Ferrari, Marlos Moreno, Goldaniga (giusto per citare i nomi accostati più recentemente alla Fiorentina) sono tutti profili in rampa di lancio e talentuosi, ma la caratteristica che maggiormente li accomuna è la carta d’identità: Ferrari, il meno giovane, ha 24 anni.

Violanews.com ha voluto approfondire la questione legata all’età media della rosa della Fiorentina considerando le ultime quattro stagioni e tenendo conto esclusivamente dei giocatori che sono scesi in campo in almeno una occasione: ne è risultato un netto e costante aumento anno dopo anno, che vi proponiamo di seguito.

STAGIONE 2012/13 – ALL.: VINCENZO MONTELLA – 4° POSTO SERIE A, QUARTI DI FINALE COPPA ITALIA
ETÀ MEDIA 26 ANNI E 1 MESE.

STAGIONE 2013/14 – ALL.: VINCENZO MONTELLA – 4° POSTO SERIE A, FINALE COPPA ITALIA, OTTAVI DI FINALE EUROPA LEAGUE
ETÀ MEDIA 26 ANNI E 4 MESI (+ 3 MESI RISPETTO 2012/13).

STAGIONE 2014/15 – ALL.: VINCENZO MONTELLA – 4° POSTO SERIE A, SEMIFINALE COPPA ITALIA, SEMIFINALE EUROPA LEAGUE
ETÀ MEDIA 26 ANNI E 10 MESI (+6 MESI RISPETTO 2013/14).

STAGIONE 2015/16 – ALL.: PAULO SOUSA – 5° POSTO SERIE A, OTTAVI DI FINALE COPPA ITALIA, SEDICESIMI DI FINALE EUROPA LEAGUE
ETÀ MEDIA 27 ANNI E 4 MESI (+6 MESI RISPETTO 2014/15).

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ivan - 3 anni fa

    Con la gestione Pradè, non mi stupisce affatto. Un altro effetto della sua strategia è quella ritrovarsi con la rosa piena di ultratrentenni diversi dei quali imbrigliati con contratti plutriennali. Spero che quest’altro effetto collaterale sia stato mitigato da altri elementi presenti in società con obbiettivi gestionali differenti. La Roma dei vancanzieri targata Pradè ha fatto scuola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy