Venuti come Jorgensen: il tuttofare che conosce il peso della maglia viola

Il terzino l’unico a cui Prandelli ha dato un soprannome

di Redazione VN

Solo un piccolo problema fisico gli ha impedito di giocare dal 1′ già con il Benevento, ma Lorenzo Venuti si è guadagnato i galloni da titolare e la stima di Cesare Prandelli che lo ha ribattezzato il nuovo Jorgensen. La Nazione spiega come il giocatore, cresciuto nel vivaio viola sente in modo particolare il peso della maglia e un po’ come fece a suo tempo l’esperto danese è disposto a sacrificarsi in tutti i ruoli. Dopo la sfida di Bergamo e quella contro il Sassuolo (dove è stato il terzo giocatore che ha macinato più chilometri, dopo Amrabat e Ribery), l’ex Benevento e Lecce è pronto a presidiare ancora una volta la fascia destra nel 3-5-2 che ad oggi sembra dare maggiori garanzie rispetto agli esperimenti tentati a novembre ma per il momento accantonati.

Juric sedotto e abbandonato da Pradè: la Fiorentina non risponde alla provocazione

Venuti
GERMOGLI PH: 28 OTTOBRE 2020

 

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. fiore - 1 mese fa

    Che coraggio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Larry_Smith - 1 mese fa

    Non scherziamo. Martino era altra roba

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dallapadella - 1 mese fa

    Giovani esordienti in un ambiente difficile e con alle spalle una società a sua volta esordiente. Mission impossible, tanto che Sottil fa bene altrove e il resto soffre. Castrovilli esploso con Montella vive un momento di involuzione ma secondo me prima o poi tornerà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy