Stadio nuovo e restyling del Franchi? La proprietà italo-americana ha già le idee chiare

Stadio nuovo e restyling del Franchi? La proprietà italo-americana ha già le idee chiare

Le idee di Rocco Commisso sullo stadio della Fiorentina

di Redazione VN

Repubblica in edicola oggi si sofferma sullo stadio di Firenze. Le idee della nuova proprietà italoamericana, sono chiare: punterebbero a ristrutturare il Franchi, in attesa di consolidarsi e conoscere la città. Ma ora la priorità è un’altra: chiudere l’accordo, altrimenti tutto sfumerebbe.

Violanews consiglia

Ex presidente Velez rivela: “La cessione di Toledo alla Fiorentina mi salvò dal suicidio”

SONDAGGIO – Avanti con Montella nella prossima stagione?

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. giac - 4 mesi fa

    ora basta!!! male è scrivere stron….te peggio è riportarle!!! a parer mio sti giornalai pensano e inventano storie, solo per riempire spazi, nemmeno novella 2000 nel pieno del suo folgore scriveva cazz…te così eclatanti vaia vaia vaia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bob - 4 mesi fa

    Per favore lasciamo perdere è uno strazio come visibilità non ricominciamo con questa storia assurda della ristrutturazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Staffa - 4 mesi fa

    estratto da wiki..
    “Già alla fine degli anni quaranta, sebbene privo dei mezzi finanziari del passato, Luigi Ridolfi commissionò a Nervi un piano di ampliamento dello stadio per giungere alla capacità di 80 000 spettatori, grazie al raddoppio delle tribune.[18] L’idea dell’ingegnere consisteva nel sovrapporre un secondo ordine di gradinate scoperte a quello esistente, come già era successo per altri impianti italiani, ma l’idea non si concettizzò per motivi economici.[8] Si tornò a parlare di modifiche da attuare allo stadio nel 1950 e negli anni successivi, rendendolo capace di ospitare fino a 120 000 persone; la morte del marchese tuttavia bloccò il progetto.[18]

    Il 18 maggio 1952 si registrò nello stadio fiorentino il record di spettatori, accorsi a vedere un’amichevole tra le nazionali italiane e inglese, terminata poi 1-1, con gol di Broadis e Amadei.[32] Furono 84 000 i biglietti venduti, esclusi “gli inviti, la stampa e le forze dell’ordine”, per un totale di circa 95 000 persone, per un incasso di circa 65 milioni di lire.[32] La capienza ufficiale dello stadio, grazie all’aggiunta di numerose tribune in metallo, era di circa 70 000 spettatori, cifra molto superiore ai circa 45 000 degli anni 2010. A causa della mancanza di posti numerati nella maggior parte dello stadio, il sovraffollamento era comune nell’impianto; questo portò, il 22 dicembre 1957, al crollo di una balaustra della tribuna Maratona sotto il peso degli spettatori, durante Fiorentina-Juventus di campionato, partita poi terminata con la vittoria della squadra viola per 2-1.[32] Al 70º minuto, sul risultato parziale di 1-1, i tifosi franarono sul parterre; un centinaio di persone vennero ferite, alcune con gravi fratture, ma non ci furono vittime.”

    quindi già all’epoca era previsto l’aggiunta di un anello. da li credo si spieghi l’altezza della torre..

    cmq sia, tra il dire e il fare…dubito che oggi ci potgranno metter mano piu di quanto non sia stato già fatto…

    grande burocrazia italica…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. VIKINGO - 4 mesi fa

      Lo stadio non si puo toccare… impossibile fare passare qualcosa che ne modifichi la skyline .
      anche una copertura “aerea” oltre ad avere un forte impatto visivo (ed allora come sopra ) non potrebbe poggiare sulla struttura attuale sia per problemi storico architettonici , sia per piu’ importanti problemi strutturali….( vedi ponte Morandi che usa la stessa tecnologia per il cemento compresso). ed avrebbe difficoltà a trovare i punti di partenza per lo spazio veramente ridotto che circonda lo stadio , praticamene inesistente lato tribuna , scarso lato ferrovia da valutare lato fiesole . Solo lato maratona vi e’ sufficente spazio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Xela - 4 mesi fa

    cioè, questi manco hanno detto se la comprano ma hanno già le idee chiare sullo stadio, dirigenza etc. o meglio l’hanno già spiegato a giro. bah…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Roberto Messora - 4 mesi fa

    peccato che il Franchi non si possa ristrutturare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 4 mesi fa

      Chi l’ha detto? La torre di Maratona è intoccabile, il resto può subire certamente un restyling

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tagliagobbi - 4 mesi fa

        Il monumento è solo la torre di Matatona? E da quando che è sempre stato scritto che il “Franchi è stato assurto a monumento” e quindi intoccabile?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Xela - 4 mesi fa

        intoccabili sono la torre di maratona, scale elicoidali e copertura della tribuna. di fatto però non ti permetteranno mai di toccare l’impostazione generale dello stadio nella sua classica forma a D con quei sotto tribuna di grande pregio nonostante tutto. le curve quindi possono solo rimanere dove sono. una nuova copertura, oltre a non dover intaccare il resto delle zone vincolate deve anche non deturparle con la loro presenza. sarebbe necessario un concorso internazionale con i migliori architetti per poter realizzare qualcosa.

        Ovviamente l’unica conseguenza positiva sarebbe il non prendere pioggia 3 volte l’anno. questo vale un investimento di decine, se non centinaia di mln di €?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. batigol222 - 4 mesi fa

          Tutto questo per mantenere uno stadio dalla classica forma a D di duce… mah, io tanto rispetto per la storia in questo caso non ce l’avrei

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Xela - 4 mesi fa

            La forma a D non è per il duce ma semplicemente per inserire gli spazi per la pista di atletica. ad ogni modo, anche fosse per il duce, ci vuole rispetto di una realtà storica che fa parte della nostra città. con lo stesso criterio altrimenti andrebbe abbattuta anche la stazione di smn e la biblioteca nazionale create appositamente per ingraziarsi il duce.

            Mi piace Non mi piace
        2. batigol222 - 4 mesi fa

          E’ il delirio di onnipotenza di un i…, e noi che lo rispettiamo pure nei secoli

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. Tagliagobbi - 4 mesi fa

          Appunto… grazie per la spiegazione sennò qui si sembra tutti bischeri che si va a incasinare la Mercafir quando ci l’aveva lo stadio pronto… il Franchi non si può toccare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. @VF1926 - 4 mesi fa

    Come non era già tutto fatto? Le “penne” della nostra città quanto scrivono a vanvera. Parore, parole, parole…. mai una frase di senso compiuto vera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Staffa - 4 mesi fa

    Bla…bla…bla..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy