Stadio – Kalinic, tutto tace. Badelj diventa un rebus

Stadio – Kalinic, tutto tace. Badelj diventa un rebus

In entrata i nomi restano quelli di Gabbiadini, Larsson e Giaccherini. Zarate piace al Watford

di Redazione VN

Come riporta il Corriere dello Sport – Stadio in edicola stamani dalla Cina tutto tace. Le uniche voci arrivano dal Safe, l’organo amministrativo nazionale che controlla i flussi degli investimenti all’estero e che di fatto ha smentito le limitazioni “paventate” negli ultimi giorni. Il Tianjin dunque potrebbe tornare alla carica per Nikola Kalinic, sborsando alla Fiorentina l’intera clausola rescissoria ed assicurarsi le prestazioni del croato in cambio dei 50 milioni che rintuzzeranno le casse viola. L’eventuale alternativa? Gabbiadini è una suggestione, perché De Laurentiis non lo lascerà partire a gennaio per zero euro.

Sul futuro di Milan Badelj invece resta un grosso rebus: il procuratore Joksimovic sta sondando il terreno per la cessione, ma nessuno per ora si è presentato dalla Fiorentina con i 10-12 milioni che i viola chiedono. Nessuno sconto da viale Fanti. Per il centrocampo gli obiettivi invece restano Larsson del Sunderland e Giaccherini, sulle cui tracce si è inserita anche la Roma. Zarate invece piace al Watford, ma l’intenzione è quella di giocarsi le carte in riva all’Arno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy