Se il calcio non trova l’accordo arriva il commissario

Se il calcio non trova l’accordo arriva il commissario

Sul presupposto sono tutti d’accordo, il sistema calcio non è più in grado di reggere 102 club professionistici e i recenti scandali vanno tristemente a ribadirlo: pochi soldi, difficoltà organizzative …

di Redazione VN

Sul presupposto sono tutti d’accordo, il sistema calcio non è più in grado di reggere 102 club professionistici e i recenti scandali vanno tristemente a ribadirlo: pochi soldi, difficoltà organizzative e cono d’ombra mediatico sono l’humus ideale perché attecchisca il malaffare intercettato da tante Procure, da Cremona a Napoli fino alle ultime attivate, Catanzaro e Catania. Lo scontro è sulle soluzioni: da una parte c’è un comparto sindacale (Aic e Aiac) che, legittimamente, si preoccupa dei risvolti occupazionali collegati a una sforbiciata delle squadre pro, dai 102 club ai 72 sopportabili dal sistema secondo la Figc (18 anziché 20 in A, 18 invece di 22 in B e 36 al posto delle attuali 60 in LegaPro); dall’altra c’è una struttura federale che ha un’idea precisa e già varata nella pratica, una selezione darwiniana innescata dal blocco dei ripescaggi a partire dalla prossima stagione allegato alla tassa (piuttosto salata: 500 mila euro) per un’eventuale fruizione dell’istituto.

Nel mezzo è terra di politica, si tratta e si continuerà a farlo fino al 14 agosto, termine traslato dal 30 giugno secondo proroga chiesta e ottenuta da Tavecchio. È Ferragosto l’ultima frontiera per raggiungere un’intesa su quella che viene definita la «madre di tutte battaglie», ovvero la riforma dei campionati.

Per questo dalla prossima settimana si va al nocciolo della questione. E presumibilmente il confronto tra blocchi, Tavecchio e Assocalciatori, verterà sui compensativi pratici per i tanti lavoratori del pallone che potrebbero ritrovarsi a spasso: fondo di garanzia in serie A, un ammortizzatore da attivare in caso di controversie o di insolvenze dei club; l’approfondimento sulla questione del vincolo sportivo che i calciatori chiedono (da tempo) più flessibile.

corriere delle sera

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy