Saponara e Benassi, due nodi da sciogliere: non convincono (per motivi diversi) al 100%

Futuro in bilico per i due? Benassi è però l’indiziato a restare in viola

di Redazione VN

La tournée in America della Fiorentina è riuscita ad aumentare i dubbi di Montella su Riccardo Saponara e Marco Benassi, due giocatori che a prima occhiata sono difficilmente collocabili nel nuovo centrocampo viola. Secondo La Nazione il rendimento di Saponara tra Moena e gli Stati Uniti è stato a tratti sorprendente, ma la sua situazione contrattuale impone delle riflessioni. Il contratto scade nel 2021 e in caso di permanenza la Fiorentina dovrà iniziare subito a discutere di un prolungamento. Da parte del calciatore c’è la massima disponibilità a restare, a patto che non venga relegato a comprimario.

Discorso simile per Benassi: le sue caratteristiche di mediano di inserimento non rispondono al tipo di gioco fatto di palleggio che la Fiorentina intende adottare e le offerte sul suo conto non mancano. Le chances di conferma di Benassi sono al momento maggiori in virtù della sua volontà di restare e della stima di Pradè.

Pradè guarda in Spagna: due nomi nuovi per il centrocampo, uno ha fallito in Italia

Scelti i giovani adesso mancano 6-7 titolari, il piano di Pradè

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bati - 2 anni fa

    Che Benassi sia un corpo estraneo rispetto alla filosofia di Montella è sicuro ( per me rimane un corpo estraneo per qualsiasi allenatore), ma visto che voi lo ritenete un “mediano di inserimento”, vi faccio una domanda: ma i mediani, da che esiste il calcio, non dovrebbero principalmente interdire, recuperare palloni e far ripartire l’azione?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy