Ribery scalda i motori: aspetta la chiamata per rientrare a Firenze

Ribery scalda i motori: aspetta la chiamata per rientrare a Firenze

Ribery dovrà stare in quarantena per 14 giorni, poi in campo in caso di via libera agli allenamenti

di Redazione VN
Ribery

Franck Ribery – scrive La Nazione – aspetta solo la chiamata della sua squadra. E’ in Germania orami da tempo, e la valigia per il ritorno alla base, a dire il vero, l’ha già preparata. Di fatto, si aspetta la conferma ufficiale della ripartenza almeno per quanto riguarda gli allenamenti per far scattare il piano immaginato. Sì, perché non appena le istituzioni sanciranno la ripresa del lavoro dei club di serie A, il fenomeno francese si metterà subito in viaggio per l’Italia. Dovrà trascorrere i 14 giorni in isolamento preventivo come disposto dalla normativa vigente, ma comunque in tempo per aggregarsi al resto del gruppo, anche in considerazione delle regole ferree che il mondo del calcio dovrà eventualmente sostenere secondo il protocollo presentato dalla Federcalcio. Ribery, che a Monaco di Baviera, sfruttando il parco attorno a casa ha comunque sempre lavorato sulla base delle indicazioni fornite dallo staff tecnico (per quanto riguarda la tabella di lavoro differenziato, ma anche sotto il profilo del regime alimentare controllato), ha comunque sempre più voglia di pallone.

Toni: “Io e Ribery insieme, una bomba: visto al Bayern? Chiesa-Castro fra i migliori in A”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy