Repubblica: da Tello a Pepito, le prime mosse viola

Repubblica: da Tello a Pepito, le prime mosse viola

La data del ritiro di Moena (9 luglio) si avvicina e Corvino si prepara a chiudere affari e trattative

di Redazione VN

La Repubblica oggi in edicola sottolinea come quella iniziata ieri possa essere la settimana giusta per il calciomercato della Fiorentina. Qualche risultato concreto c’è già, e i primi a partire dovrebbero essere Joshua Brillante ed Ante Rebic. Il primo tornerà in Australia (al Sidney) a titolo definitivo, mentre il croato sarà girato in prestito all’Herta Berlino. Le due operazioni sono praticamente definite, e nelle prossime ore verrà messo tutto nero su bianco. C’è poi anche Marko Bakic, per il quale lo Sporting Lisbona è pronto a mettere sul piatto poco più di un milione.

Per far cassa sul serio però, serve una cessione “pesante”. Khouma Babacar ed Josip Ilicic, da questo punto di vista, sono i due indiziati principali. Sul primo va registrato il (forte) interesse del Sassuolo. Per lo sloveno invece, si aspetta l’offerta giusta. Il Borussia Dortmund (che ha appena ceduto Mkhitaryan al Manchester United) lo segue da tempo, e chissà che adesso non decida di fare sul serio.

Nel frattempo Corvino ha lavorato anche alle entrate. La priorità assoluta è rinforzare la difesa: Ruben Vezo del Valencia è un profilo che piace, ma non è l’unico. La speranza del “Corvo” è riuscire a piazzare un colpo (forse due) prima della partenza per il ritiro. E poi Giuseppe Rossi. L’agente Andrea Pastorello ha chiesto un nuovo incontro al dg viola, un faccia a faccia previsto nei prossimi giorni. Su Pepito c’è il Bologna, anche se per il momento non si è andati oltre i semplici sondaggi. Infine Tello: i contatti col suo entourage continuano, e questa potrebbe essere la settimana decisiva. Sensazioni? Positive. Anche perché lo spagnolo spinge per restare a Firenze.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. nisci - 4 anni fa

    Avevano detto + italiani e se possibile cresciuti nel vivaio e mi vedo dare via Capezzi e compagnia passi per compagnia ma Capezzi mi spiace davvero tanto anche se 500 mila euro di contratto per un giovane secondo me erano eccessivi… detto ciò dubito che terremo Pepito dato che pure lui è italiano io continuo a crederci in lui mi è sempre piaciuto da quando era del Parma

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy