Ranieri e Sottil i “nuovi Chiesa”?

Ranieri e Sottil i “nuovi Chiesa”?

I due giovani viola da giovani speranze si sono guadagnati la fiducia di Montella tanto da meritare la conferma. E se ripercossero le orme di Federico?

di Redazione VN

Sembravano essere due ‘giovani pianticelle’ ancora inesperte ed a cui serviva spazio e continuità magari in prestito. Finora però Luca Ranieri e Riccardo Sottil hanno smentito tutti prendendosi la scena in casa viola fin dal ritiro di Moena. Sono loro i protagonisti del focus di questa mattina de Il Corriere dello Sport Stadio sulle proprie pagine. I due, fin qui, si sono messi in mostra per il grande impegno negli allenamenti ma anche nelle prime amichevoli della squadra viola, tanto che il tecnico Vincenzo Montella, con il passare delle settimane, si è ricreduto su entrambi confermandoli in prima squadra. Niente prestiti per Ranieri e Sottil anzi, per il difensore è già arrivato anche il rinnovo di contratto fino al 2023. Altro segnale importante della considerazione della società per il giovane e duttile difensore viola.
Adesso i due potrebbero ripercorrere le orme del loro compagno Federico Chiesa, che nel 2016 da giovane pianticella della Primavera venne lanciato alla prima giornata di campionato contro la Juventus da Paulo Sousa e… da quel momento in poi divenne inamovibile.

Llorente? Intanto c’è Boateng. E gli esterni ringraziano

L’Inter pensa a Biraghi e propone Dalbert sul piatto ma Pradè non ci sta

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sblinda - 6 giorni fa

    Cioè i vostri futuri unici argomenti estivi? 🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Etrusco - 6 giorni fa

    È l’ora di puntare sui nostri giovani, per anni Montella ha fatto finta di non vederli, ora però non può più scappare grazie alla neo dirigenza che sta cercando di creare una squadra fatta di giocatori con la passione per la maglia Viola. FVS!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sblinda - 6 giorni fa

      Diciamo che durante il primo Montella i ‘vecchi’ erano veramente forti e di giovani adatti neanche l’ombra. Non li bruciamo, ma le qualità ci sono. Il più utile al momento mi sembra Ranieri, difensore mancino è già maturo. Credo sarà lui la vera sorpresa tra i giovani, meno appariscente di Sottil, ma in un periodo dove i difensori scarseggiano, con lui abbiamo una risorsa enorme in casa.
      Forza viola!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy