Pioli vuole Milenkovic, ma il Milan deve fare cassa. Ramadani può essere la chiave

Pioli vuole Milenkovic, ma il Milan deve fare cassa. Ramadani può essere la chiave

Stefano Pioli lo conosce benissimo, ma il Milan prima di affondare il colpo con un’offerta persuasiva alla Fiorentina, dovrà prima cedere

di Redazione VN

Come sottolinea anche Il Corriere dello Sport, da oltre due mesi il Milan sta cercando di portare avanti a fari spenta una trattativa per Nikola Milenkovic, con l’aiuto del suo agente Fali Ramadani, lo stesso procuratore che ha aiutato la società a sbrogliare la matassa Rebic-Andrè Silva. La società di Rocco Commisso ha dichiarato incedibile il difensore serbo e ad oggi non sono pervenute offerte convincenti da parte del Milan, ma solo sondaggio approfonditi e colloqui tra dirigenti. Ramadani potrebbe avere un ruolo chiave in questa vicenda e infatti Milenkovic per ora si è rifiutato di rinnovare il contratto con la viola perché – scrive il quotidiano – è in attesa dei rossoneri.

Stefano Pioli lo conosce benissimo, ma il Milan prima di affondare il colpo con un’offerta persuasiva alla Fiorentina, dovrà prima cedere. In uscita ci sono almeno due centrali di difesa come Musacchio e Duarte, ma dalle loro uscite non ci saranno grossi ricavi. Così la dirigenza punta a far partire Lucas Paquetà, l’unica cessione porterebbe nelle mani di Ivan Gazidis il tesoretto giusto per provare ad acquistare Milenkovic. Dalla vendita di Paquetà i rossoneri si aspettano almeno 22-23 milioni di euro.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lallero - 2 settimane fa

    aspetta e spera che poi s’avvera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. violaebasta - 2 settimane fa

    Pensate ragazzi che da quelle cessioni devono uscire anche i soldi per chiesa! ahahaha!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Daniele72 - 2 settimane fa

    Il milan stà portando avanti la trattativa a fari spenti , ma questo giornalista da quale pianeta proviene , che è 2 mesi che ci triturate i cogl…i con questa storia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. MolisanoViola - 2 settimane fa

    Ma con quale coraggio i dirigenti del Milan si vogliono presentare a fare affari con la Viola dopo l’incultura che ci hanno rifilato insieme con il Francoforte? Qua ci vuole urgentemente Commisso che metta tutti in riga, i prezzi per il Milan devono raddoppiare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mystgun - 2 settimane fa

    Il Milan vuole mezza fiorentina (Pezzella, Milenkovic, Chiesa, Vlahovic) ma ci offre sempre la metà del prezzo che noi facciamo per il calciatore e onestamente con dei soldi che non si sa mai da dove escano dato che sono pieni di debiti.
    Dopo il furto di Rebic i giocatori della Fiorentina per il Milan devono valere il doppio e non la metà come riportano alcuni giornalisti loro affiliati (Chiesa da 60 a 40, Milenkovic da 40 a 25), tra l’altro offrono solo dei prestiti con riscatto alla prossima stagione (cosa che può andare bene al Brescia retrocesso in B ma non a noi) e quindi non avremmo neanche la possibilità di reinvestire l’incasso sui loro sostituti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Staffa - 2 settimane fa

      tutto giusto, se solo il mitico DS avesse rinnovato il contratto a milenkonic quando “tutti” glielo suggerivano..

      ora le soluzioni sono 2, o ti accontenti di ciò che ti offrono, o lo minacci di un anno di tribuna(in vista dell’europeo)..e sarebbe favoloso..

      procuratori rovina del calcio…ci vogliono presidenti con le palle che gli fanno abbassare la cresta sennò non se ne esce

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy