Oggi l’assemblea della Lega Serie A: si discute di calendari

Si gioca o no? Società alla resa dei conti

di Redazione VN
Serie A

Oggi alle 15 si terrà in call conference l’assemblea: della Lega Serie A. All’ordine del giorno: “Aggiornamento scenari calendari 2019-20” e “Ipotesi accordo collettivo AIC-Lega A”. Il governo – scrive La Gazzetta dello Sport – ha prorogato il divieto di allenamento fino al 13 aprile, dal 14 potrà essere possibile riprendere il lavoro. Anche se resta possibile un secondo periodo di stop forzato fino a inizio maggio, a meno che per i professionisti non intervento una deroga. Andrebbero in ogni caso considerate almeno 3-4 settimane di preparazione.

Due fronti. Le ipotesi di ripresa più ottimistiche fissano lo start del campionato a fine maggio (20, 24 o 31), le più realistiche a inizio giugno (fine settimana del 6-7), le peggiori alla fine. In ogni caso il limite del 30 giugno verrà sforato. Su questo fronte i pareri si dividono: rimettere in moto il movimento riporterebbe nelle casse dei club i soldi degli sponsor e di discuto delle televisioni, non quelli del botteghino visto che le porte degli stadi rimarranno chiuse probabilmente fino a fine stagione. Andare oltre il 30 giugno comprometterebbe anche la stagione successiva: chiusa l’attuale, ci sarebbe il tempo per una pausa breve e poi subito in campo per un tour de force che si concluderà con una preparazione a Euro 2021.

Uva: “La volontà è riprendere a giocare. Prima i campionati, poi le coppe? Non è nostra opzione”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy