Nardella: “Passerà molto tempo prima di poter riaprire il Franchi al pubblico”

Le parole del sindaco, alle prese con la crisi generata dalla pandemia

di Redazione VN
Dario Nardella
Dario Nardella, sindaco di Firenze, ha parlato, all’edizione cittadina di Repubblica, del difficile momento che sta attraversando la città da lui amministrata, a causa dell’emergenza Coronavirus.
Garantire il funzionamento dei trasporti? Nell’emergenza siamo entrati gradualmente ed è così che ne usciremo. Dovremo fare attenzione ai tempi che ci darà il governo. Se dovremo convivere col virus fino alla scoperta del vaccino avremo un lungo periodo intermedio dove prevedere contingentamenti su tramvia e bus. Dovremo studiare meccanismi adeguati, per i trasporti e per i luoghi di aggregazione sociale. Per questo sono essenziali i dispositivi di protezione individuale. Siamo stati la prima regione a riuscire ad approvvigionarsi di milioni di mascherine in Cina. Nell’arco di qualche mese dobbiamo avere una filiera produttiva locale, non possiamo dipendere da altri paesi. Quanto prima di rivedere il pubblico al Franchi? Penso dovremo aspettare parecchio. Il modo di governare le grandi manifestazioni pubbliche cambierà per sempre, così come per i grandi impianti sportivi. In questo momento non credo sia il primo dei problemi. Non c’è dubbio però che le manifestazioni sportive dovranno seguire un processo graduale di riapertura. Mi auguro che sia così.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy