Nardella: “Sblocca-stadi occasione per Firenze, risultato storico per tutta l’Italia”

Nardella: “Sblocca-stadi occasione per Firenze, risultato storico per tutta l’Italia”

Il sindaco di Firenze si racconta ad Il Corriere dello Sport Stadio sull’emendamento firmato nel decreto “Semplificazioni”

di Redazione VN
Nardella

Su le pagine de Il Corriere dello Sport Stadio questa mattina troviamo un’intervista al sindaco di Firenze Dario Nardella, felice da politico dei risultati che si otterranno con l’emendamento “Sblocca-stadi”.

Il primo cittadino di Firenze si dice molto soddisfatto del risultato ottenuto, per Firenze ma anche per tutte le realtà italiane che, come il capoluogo fiorentino, si trovano bloccate per la presenza di alcuni impianti sportivi divenuti storici come l’Artemio Franchi. Proprio lo stadio della Fiorentina secondo il sindaco è stata materia d’esame e approfondimento per tale emendamento. Sulla ristrutturazione è sicuro: il Franchi manterrà tradizione e storia.

E poi c’è la riqualificazione del quartiere di Campo di Marte con Nardella che nei mesi precedenti si erà già espresso favorevole ad un restyling dell’impianto ma anche della zona limitrofa. Per il sindaco, adesso con lo “Sblocca-Stadi”, è l’occasione per intensificare i rapporti per trovare i finanziamenti e per potenziare ulteriormente la tramvia sul suolo cittadino.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bottegaio - 3 settimane fa

    Per carità togliete dalle nani di Nardella la Martinella.
    Abbiate pietà di noi e che l’abbozzi con l’entusiasmo.
    Hanno fatto una legge su misura per il Franchi o legge ad personam.
    Nessuno stadio in Italia ha sopra i vincoli che possiede il Franchi.
    Renzi questa mattina è stato chiarissimo. Si torna al primo progetto casamonti “Stadio nello Stadio” con più possibilità di intervento! Addirittura a domanda ha risposto:In teoria se sussistono i criteri si può rifare oltre le curve anche la storica copertura a sbalzo.Praticamente mantieni solo la torre!
    Ma ha detto anche di più! Ha detto che la priorità è l’ampliamento di Peretola!Parole sempre sue ha detto che la pista passa dai 3mila e passa metri ai 2500metri. E vedete che anche se la toscana cambia colore da rossa a verde la priorità rimane quella, la pista di Peretola, il voto in commissione è più di una sentenza.
    Il messaggio è chiaro: Commisso ti abbiamo fatto una legge su misura, ma a Campi lo stadio non lo fai.
    Il Presidente deve scegliere cosa fare, ma sopratutto cosa non fare. Se vuole diventare il vaso di coccio tra due vasi di acciaio (politica e gruppi di potere legati alla nuova pista) sa cosa fare.
    Stiamo parlando di un’opera di sistema che impatta su tutto il sistema aereoportuale italiano verso una infrastruttura cittadina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Valter - 3 settimane fa

    Invece di magnificare le cose fatte da altri, raccontaci un po’ dello scherzetto della mercafir.
    Tutta quella combriccola di “buontemponi”, dicci dicci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paolo - 3 settimane fa

    Il sindaco Nardella dovrebbe spiegare bene ai cittadini fiorentini (e non solo a loro) come sia possibile riqualificare un rione di Firenze (Campo di Marte) già stracolmo di edilizia e di altre strutture, dove mancano spazi verdi da sfruttare e dove le strade in quella zona sono già da anni congestionate di traffico.

    Lui vorrebbe portare lì anche la tramvia, poi fare altri parcheggi, altre strutture e via dicendo.

    1) Se si porta la tramvia a Campo di Marte io vorrei sapere come possono circolare anche auto, furgoni, autobus, pullman ed altri mezzi atti a rifornire esercizi commerciali in strade che sono già al limite di larghezza.

    2) I parcheggi sono già molto scarsi a Campo di Marte (vista l’alta densità abitativa di quel quartiere); l’unica soluzione potrebbe essere creare parcheggi sotterranei, ma ci vorrebbe una vasta area per quelli, che comporterebbe anni ed anni di lavori continui e disagi a non finire per la popolazione delle quelle aree interessate ai lavori stessi.

    3) Non credo sia possibile edificare a Campo di Marte nuove strutture (anche se queste dovessero essere soltanto per la Fiorentina e non per il comune di Firenze o per altri soggetti): come ripeto, Campo di Marte è ormai un rione ormai pieno di abitazioni ed altre strutture, mancante di ampi spazi verdi da sfruttare e quindi non credo proprio che sia possibile fare lì tutte quelle cose che ha in mente Nardella.

    In conclusione, con tutto il dovuto rispetto per il sindaco Nardella, non penso proprio che in quell’area sia possibile fare (oltretutto in tempi brevi) un restyling del Franchi, i parcheggi aggiuntivi che servirebbero, portare la tramvia fin lì ed edificare anche altre strutture aggiuntive senza bloccare tutto il quartiere di Campo di Marte: per me questa è solo propaganda politica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. oosantoo - 3 settimane fa

    Avete la longimiranza che si ferma alle prossime elezioni!
    Unica soluzione per FIRENZE é copiare MONACO DI BAVIERA: Stadio fuori e ben collegato con autostrada e mezzi pubblici (Campi) e creare un polmone verde per gli eventi a Campo Marte. Per ogni riferimento, guardare Allianz Arena e Parco Olympiapark. Questo richierderebbe pero una politica competente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ginox - 3 settimane fa

    Il sondaggio del Sole 24 ore ha buttato nel panico il centro sinistra, adesso si baciano in bocca (tra loro) e ridisegnato il mondo. Caro Nardy, parliamone dopo le elezioni, voglio vedere quali casini vi inventerete poi se riririvincete. PS sarei anche un elettore di sinistra, peccato che siate voi a non esserlo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Staffa - 3 settimane fa

    vai, riqualifica campo di marte…voglio proprio vedere…come “…il mercato artofrutticolo si sposta a prescindere dallo stadio…”….che l’hai spostato il mercato?????????????

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy