Milenkovic vuole le Coppe. La Fiorentina propone un accordo simile a quello fatto con Chiesa

Milenkovic vuole le Coppe. La Fiorentina propone un accordo simile a quello fatto con Chiesa

Il difensore viola punta in alto e le richieste dal mercato non mancano

di Redazione VN
Milenkovic

Milan e Inter stanno lavorando alla voce difensori centrali. Nell’edizione odierna del La Gazzetta dello Sport, troviamo infatti l’analisi sui movimenti nel reparto difensivo dei top club italiani. Entrambi i club milanesi hanno fatto un pensiero a Milenkovic che vorrebbe cominciare a misurarsi nelle Coppe Europee. Commisso però fa muro e non vuole cedere il suo centrale classe 1997 in quanto pedina chiave della Fiorentina del prossimo anno. Rocco e i suoi manager proporranno al talento serbo un accordo simile a quello stipulato un anno fa con Federico Chiesa e cioè: «Resti ancora una stagione poi se vuoi andare e se porti i sodi giusti (45-50 milioni) nel giugno del 2021 sarai libero». Ben sapendo che Rocco non esclude di portare addirittura il giocatore in scadenza di contratto.

Il gioco delle coppie: Fiorentina chiamata a scartare una carta dietro e una davanti

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ilRegistrato - 1 mese fa

    Milenkovic è della scuderia di Ramadani che molto probabilmente ha in tasca la promessa di un sostanziale aumento dell’ingaggio da parte di Milan, Inter, o un altro club di quel livello. Se le cose stanno così la probabilità che Milenkovic rinnovi il contratto è zero. La Fiorentina deve decidere se trattenerlo per dare continuità al lavoro fatto quest’anno ma avendo meno margine di manovra l’anno prossimo oppure se darlo via quest’anno ma chiedendo dei soldi veri da reinvestire possibilmente non su calciatori della scuderia di Ramadani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Etrusco - 1 mese fa

    Commisso sa che se il giocatore non accetta il rinnovo va venduto. La cosa migliore da fare era per tutti quella di rinnovare con un accordo che dal campionato 2021-22 era libero di andarsene a patto di portare i soldi giusti. Le società odierne però hanno poche possibilità di manovra se dall’altra parte c’è un muro ed in questo il muro è eretto dal procuratore del ragazzo.
    Di getto mi verrebbe voglia di dare una lezione al difensore ed a chi “cura” i suoi interessi mettendolo fuori squadra fino al termine del contratto ma i soldi son sempre soldi, quindi verrà trovata una soluzione che secondo me accontenterà soprattutto il giocatore ma molto meno tifosi e società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vecchio briga - 1 mese fa

    40-50 milioni tra un anno, senza rinnovo di contratto, la vedo dura. Milenkovic è forte, dovrebbero convincerlo a restare per il futuro. Se è solo per un anno quella cifra la può portare adesso e ce ne prendi due di centrali forti. Il calcio oggi è questo, a un certo punto se un giocatore non è convinto meglio venderlo e ottenere il massimo. L’importante è reinvestire bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. simuan - 1 mese fa

      …sottoscrivo tutto…davvero…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. violaebasta - 1 mese fa

      I centrali veramente forti non toccano alla fiorentina ma alle grandi società che fanno la champions.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vecchio briga - 1 mese fa

        Milenkovic è forte, ma non è mica Baresi. Se spendi bene i soldi della sua cessione ti rafforzi, che è quello che conta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. violaebasta - 1 mese fa

    Se è vero che vuole fare le coppe nel giugno 2021 la fiorentina ci dovrebbe essere. Se invece voler fare le coppe significa raddoppiare lo stipendio allora è un altro discorso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Il complottista gigliato - 1 mese fa

    È un grande giocatore e lui lo sa ! Purtroppo a vendere i pezzi migliori non si arriverà mai a niente, ma posso capire che ambisca a squadre che lottano per qualcosa . Allungare il contratto subito con un bello stipendio da big è il minimo che si possa fare , altrimenti vuol dire che non c’è intenzione di crescere ed è giusto che vada .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Paolo - 1 mese fa

    Premetto che non so se il succo di questo articolo sia stato preso dai soliti quotidiani (Gazzetta, Tuttosport, Corriere dello Sport, Nazione, ecc.), però tutto questo ottimismo che trapelava in questi ultimi due o tre giorni sulla possibilità di un allungamento del contratto di Milenkovic con la Fiorentina, francamente mi lasciava un po’ perplesso dopo tutte quelle voci che c’erano state sul suo procuratore che voleva portarlo via, soprattutto per farlo approdare al Milan.

    Comunque, speriamo bene perché non possiamo permetterci in un mercato difficile come questo di perdere una pedina fondamentale della difesa come Milenkovic: non sarebbe sicuramente facile da rimpiazzare con uno almeno di pari valore.

    Purtroppo, negli ultimi anni il mercato si è fatto ancora più difficile e complicato per le squadre come la Fiorentina che cercano di risalire la china dopo alcuni anni di anonimato perché oggi, ancora più spesso rispetto a prima, anche i giocatori di valore medio-alto non si accontentano di sposare un progetto che li coinvolga per un anno o due a non giocare nelle coppe europee e pertanto (con l’aiuto dei loro procuratori) scelgono quasi sempre le squadre italiane o straniere più titolate del momento.

    D’altra parte, cercare di imitare i percorsi fatti negli ultimi anni da Lazio e Atalanta non è per niente facile perché per prima cosa bisognerebbe inserire con estremo tempismo nella Fiorentina dei dirigenti di altissimo livello che si possano occupare sul mercato italiano ed estero sia di giovani emergenti sia di giocatori già fatti, ma non abbastanza conosciuti al momento da squadre blasonate, così da riuscire a precedere queste ultime nelle varie operazioni di acquisizione di nuovi talenti.

    In conclusione, io penso che per uno o due anni ancora a noi tifosi viola ci voglia un po’ di pazienza, perché in queste condizioni diventa veramente difficile scalare posizioni di classifica velocemente; ci toccherà a salire per gradi e poi, quando finalmente ritorneremo fra le squadre elette, allora probabilmente tutto diventerà un più facile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 1 mese fa

      Bravissimo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ghibellino viola - 1 mese fa

      Bisogna spendere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. bianco - 1 mese fa

    La gazzetta la nazione e l’immancabile Tuttosport scrivono i soliti articoli con il copia incolla anche le virgole sono al punto giusto fatemi capire Commisso ha detto a qualche ” giornalista ” di cotesti quotidiani che potrebbe portare il giocatore a scadenza ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy